Maggio 28, 2024
Tutte le criptovalute

A partire dal 2009 il mondo della finanza digitale si è arricchito di una novità assoluta. Stiamo parlando della nascita della prima e notissima criptovaluta: Bitcoin. In questo articolo parleremo di tutte le criptovalute principali, ne chiariremo le caratteristiche e ne descriveremo il funzionamento. Ma, innanzitutto, che cosa sono le criptovalute?

Tecnologia blockchain

All’origine delle criptovalute c’è una precisa tecnologia, ossia una particolare struttura di memorizzazione dati detta “blockchain” (in italiano, “blocchi concatenati”). Possiamo considerare – molto superficialmente- una blockchain come una struttura di registri concatenati, in ognuno dei quali sono memorizzati i dati del registro precedente in maniera estremamente sicura, attraverso la crittografia. Ciò fa si che, una volta registrati i dati, questi non possano più essere modificati. L’estrema sicurezza rende la blockchain affidabile quanto, se non di più, le banche dati pubbliche e/o regolamentate.

Blockchain e criptovalute

Tutte le criptovalute utilizzano la blockchain. Più in dettaglio, le transazioni (ad es. i pagamenti) in criptovaluta vengono memorizzate nei records a blocchi concatenati, senza bisogno che vi sia un’emittente o un ente regolatore centrale. L’affidabilità della catena dà di per sé garanzia e protegge ogni transazione. In altre parole, si tratta di una tipica struttura peer to peer, ove non esiste alcuna gerarchia tra i nodi della rete degli scambi.

Le principali criptovalute

Poiché il numero delle criptovalute esistenti attualmente al mondo sembra superi le ventimila unità, ci limiteremo qui ad elencare e descrivere brevemente le criptovalute più promettenti e più note.

  1. Bitcoin. Nata del 2009, Bitcoin è stata la prima criptovaluta in assoluto. Il valore all’origine è prossimo allo zero, ma a distanza di pochissimi anni (2016) già 1 BTC vale 400 USD. Picco raggiunto nel 2021, quando 1 BTC vale ca. 67.000 USD. Ad Aprile 2023 il prezzo è pari a 23.600 Euro.
  2. Ethereum. La crypto nasce nel 2013 e raggiunge il suo picco di valore nel 2021, quando 1 ETH vale 4.228 Euro. Ad Aprile 2023 il prezzo è pari a 1.659 Euro.
  3. Litecoin. Litecoin (LTC) nasce nel 2011 e qualcuno la definisce l'”argento” delle criptovalute, dove l'”oro” è rappresentato da Bitcoin. Da una quotazione di poche decine di centesimi di euro nei primi giorni, la valuta elettronica vive fasi di crescita e calo continui, con punte oltre i 200 Euro nel 2021. Ad Aprile 2023 il prezzo è pari a 85,59 Euro.
  4. Ripple. Si tratta della terza criptovaluta per capitalizzazione (dopo Bitcoin ed Ethereum). Caratteristica di Ripple (XRP) è quella di non porsi come alternativa alle transazioni bancarie tradizionali, bensì come loro integrazione e miglioramento. Ad Aprile 2023 il prezzo è pari a 0,46 Euro.

Crypto in crescita

Dopo aver analizzato i prezzi criptovalute delle principali e più note monete virtuali, possiamo citare di seguito tre fra quelle che appaiono tra le criptovalute più promettenti.

  1. EcoTerra. Si tratta di una fra le prime criptovalute green.
  2. Cardano. La blockchain su cui si basa Cardano è tra quelle considerate più efficienti.
  3. ApeCoin. Valuta crypto tra quelle più “trendy” del momento.

Dove acquistare criptovalute?

Concludiamo segnalando che esistono diverse piattaforme da utilizzare per acquistare criptovalute. Tra le più note ricordiamo ad esempio eToro. Una alternativa, però ovviamente più complessa, per ottenere criptovalute è il cosiddetto mining. Di questo però parleremo in altro momento.