Giugno 24, 2024
Ripartizione Responsabilità Sinistri

L’Articolo 149 del Codice delle Assicurazioni Private prevede che ai fini dell’accertamento della responsabilità dei veicoli in caso di sinistro si applicano i principi illustrati di seguito.

Passiamo ora ad analizzare una serie di casistiche ricorrenti che la legge ha preso in esame per stabilire in linea di massima la responsabilità dei veicoli in caso di sinistro :

  • Se due veicoli circolano nella stessa direzione e sulla medesima fila, il veicolo che urta quello antistante è responsabile al 100% del sinistro.

(La responsabilità è del veicolo B che urta posteriormente) :

Caso 1
Caso 1
  • Se due veicoli circolano su due file differenti, il veicolo che cambia fila è responsabile al 100% del sinistro. Se il contatto tra i due veicoli avviene senza cambiamento di fila, si presume una responsabilità concorsuale al 50%.

(La responsabilità è del veicolo B che cambia fila) :

Caso 2 (a)
Caso 2 (a)

(La responsabilità è al 50% se non c’è cambiamento di fila) :

Caso 2 (b)
Caso 2 (b)
  • Se uno dei veicoli si rimette nel flusso della circolazione da una posizione di sosta o uscendo da un’area privata e urta un veicolo in circolazione, è responsabile al 100% del sinistro.

(La responsabilità è del veicolo B che si rimette in circolazione dopo una sosta) : 

Caso 3
Caso 3
  • Se i due veicoli circolano in senso inverso impegnando o sorpassando l’asse mediano della carreggiata e si scontrano frontalmente, si presume una responsabilità concorsuale al 50%. Se invece è solo uno dei due veicoli a sorpassare l’asse mediano della carreggiata, la responsabilità è integralmente a carico di quest’ultimo.

(La responsabilità è al 50% visto che entrambi i veicoli superano l’asse mediano della carreggiata) :

Caso 4 (a)
Caso 4 (a)

(La responsabilità è del veicolo B che sorpassa l’asse mediano della carreggiata) :  

Caso 4 (b)
Caso 4 (b)
  • Se i due veicoli provengono da due strade differenti le cui direzioni si intersecano o si congiungono, la responsabilità è interamente a carico di quello che proviene da sinistra, a meno che le precedenze non siano indicate in maniera differente da segnali stradali o semaforici.

(La responsabilità è del veicolo B che proviene da sinistra) :

Caso 5
Caso 5
  • Se un veicolo in circolazione urta un veicolo in sosta, è interamente responsabile del sinistro.

(La responsabilità è del veicolo B che essendo in circolazione, urta il veicolo A in sosta) : 

Caso 6
Caso 6
  • Se uno dei veicoli circola in retromarcia è responsabile del sinistro.

(La responsabilità è del veicolo B che circola in retromarcia) :  

Caso 7
Caso 7

Nella fig.1 in basso è riportata la tabella di “Ripartizione delle Responsabilità” nella quale :

  • T = Torto : Responsabilità totale a carico del veicolo A.
  • C = Concorso : Concorso di colpa paritetico (50%) dei veicoli A e B.
  • R = Ragione : Assenza di responsabilità a carico del veicolo A e di conseguenza responsabilità totale a carico del veicolo B.
  • NC = Sinistro non verificabile. Dati non sufficienti.

Proviamo a comprenderne il funzionamento.

La tabella analizza esclusivamente la responsabilità del veicolo A grazie alla quale possiamo dedurre la responsabilità del veicolo B.

Sulla sinistra della tabella sono riportate 17 azioni possibili poste in essere dal veicolo A, mentre in basso sulla destra sono riportate le stesse azioni poste in essere dal veicolo B.

Proviamo ad incrociare l’azione del veicolo A in corrispondenza di “tamponava procedendo nello stesso senso o nella stessa fila” con l’azione del veicolo B in corrispondenza di ”retrocedeva”.

Troveremo una “R” che indica la responsabilità del veicolo A ovvero “Ragione – Assenza di responsabilità” come prevede la legenda.

La tabella quindi ci dice che se il veicolo A tampona mentre procede nello stesso senso o nella stessa fila del veicolo B ma questo fa retromarcia, la responsabilità del sinistro ricade interamente sul veicolo B essendoci “R” (ragione) per il veicolo A.

A seconda delle azioni poste in essere dai veicoli, oltre alla già analizzata “R”, troveremo “C” per concorso di colpa (responsabilità di entrambi i veicoli al 50%), “T” per torto (responsabilità interamente a carico del veicolo A e di conseguenza ragione per il veicolo B) e “NC” (tipologia di sinistro non verificabile, ovvero casi in cui è difficile stabilire una responsabilità prendendo in considerazione solo le azioni poste in essere previste dalla tabella).

A prescindere da queste indicazioni, ogni sinistro andrà valutato tenendo conto delle specifiche e ulteriori circostanze non contemplate che possano aver influito sulla dinamica dello stesso.

174 thoughts on “Ripartizione delle Responsabilità tra i veicoli in caso di Sinistro

  1. buongiorno, in tangenziale un veicolo entra nella corsia di sorpasso, l’altro veicolo arriva veloce dietro e per scansarlo striscia il guard rail ma non tocca il primo veicolo, che succede?

  2. uscendo in retromarcia dal cancello di casa mia vengo urtato da un auto che viaggiava normalmente sulla strada comunale ma anch’essa in retromarcia.
    chiaramente io non ho ben valutato quello che stava facendo ma dal lato suo non c’è stata attenzione nella guida in retromarcia tanto da non sentire il rumore dei sensori di vicinanza
    il danno è per entrambi modesto e quindi prima di procedere con le assicurazioni sarebbe interessante sapere chi a ragione o in caso di concorso di colpa come sarà attribuita la percentuale di responsabilità

    1. Gentile Giacomo,
      grazie per averci scritto.
      Ritengo che nel caso da lei descritto – salvo valutazioni diverse da parte dei periti, determinate da aspetti che io non posso conoscere – dovrebbe applicarsi il concorso di colpa al 50%, così come riportato dalla Tabella Barème.
      Cordialmente,

      Riccardo Cantini

  3. Buongiorno, ho fatto un incidente, nella stessa corsia, io ero dietro e avevo un veicolo, che era davanti a me… Lui mette la freccia a sinistra ( dove c’è una proprietà privata (ristorante) lui appena ha messo la freccia a sinistra la prende larga spostandosi, nel lato destro della corsia io l’ho sorpassato… E lui nel momento che lo stavo per sorpassare gira tutto a sinistra è l’ho preso sulla fiancata… Abbiamo fatto la costatazione amichevole dove lui vuole avere ragione secondo voi ha ragione?

    1. Buonasera Tobia,

      le compagnie, in situazioni di questo tipo, tendono a dare la colpa a chi sorpassa.

      Speriamo di esserle stati utili con la nostra opinione e ci faccia sapere se ha aggiornamenti.

      Cordiali saluti,
      Staff AmicoAssicuratore

  4. Salve, l’altro giorno per fare una leggera retromarcia per far passare un veicolo ho urtato una moto dietro che non era molto visibile e sostava in una zona non adibita al parcheggio. Si è spezzato solo il freno secondo voi ho ragione io o lui?

    1. Buonasera Giò,

      dalla dinamica che ci ha descritto, crediamo che la compagnia le attribuirà il 100% della colpa

      Speriamo di esserle stati utili con la nostra opinione e ci faccia sapere se ha aggiornamenti.

      Cordiali saluti,
      Staff AmicoAssicuratore

  5. Buona sera,strada di montagna,strettoiail , il furgone davanti a me si ferma ,perché incrocia un camion,io sono in moto,il furgone indietreggia e mi urta la moto.
    E giusto pensare di avere ragione,il furgone doveva guardare,ma mi dice di non avermi visto.

    1. Buonasera Graziella,

      dalla dinamica che ci ha descritto, crediamo che le Compagnie potrebbero risarcirla completamente.

      Speriamo di esserle stati utili con la nostra opinione e ci faccia sapere se ha aggiornamenti.

      Cordiali saluti,
      Staff AmicoAssicuratore

  6. Buongiorno sono stato tamponato sul lato destro dell’auto ( sportello anteriore posteriore passa ruota e ruota ) da una macchina che sulla destra doveva girare a sinistra. Spiego meglio mi trovavo sulla sinistra in una strada a doppia corsia senso unico. Non dovevo girare dove è avvenuto il tamponamento ma all’incrocio successivo, la macchina che mi ha tamponato si trovava sulla destra e nel girare mi ha preso. Non ci siamo visti mi sono accorto solo quando sono stato tamponato. Il signore che mi ha tamponato ha dichiarato ai vigili che io lo sorpassato.
    Cordiali saluti.

    1. Buonasera Giò,

      dalla dinamica che ci ha descritto, crediamo che la compagnia la risarcirà completamente.

      Speriamo di esserle stati utili con la nostra opinione e ci faccia sapere se ha aggiornamenti.

      Cordiali saluti,
      Staff AmicoAssicuratore

  7. Abbiamo avuto un sinistro compilato il CID , ma riteniamo di aver ragione entrami come scritto anche sul CID. Abbiamo firmato entrambi. Cosa succede ora

    1. Buonasera Eleonara,

      le compagnie acquisiranno il CID e faranno una valutazione su chi e in quale percentuale attribuire la colpa.

      Speriamo di esserle stati utili con la nostra opinione e ci faccia sapere se ha aggiornamenti.

      Cordiali saluti,
      Staff AmicoAssicuratore

  8. Salve sono stato coinvolto in un incidente ad un incrocio con semaforo.Spiego la dinamica:eravamo fermi in colonna ad un semaforo rosso, io dovevo andare dritto ,scatta il verde e partiamo,quello davanti a me lo vedo titubante, non sa ancora se andare dritto , strada che diventa a senso unico,oppure a dx o sx,strade a doppio senso,ad un tratto, in centro all’incrocio,svolta a dx,sinceramente non ricordo se avesse messo la freccia mi ricordo solo che finalmente lo vidi prendere una decisione, ma ad un tratto cambia idea e svolta a sx per proseguire dritto e mi tampona , la sua ruota anteriore sx la mia ruota dx anteriore.Lui si è accorto della mia presenza solo dopo avermi tamponato mentre io avevo visto sin dall’inizio la sua mossa azzardata ma nonostante tutto non sono riuscito ad evitarlo.Ho cercato di schivarlo dirigendomi a sx ma più di tanto non potevo perche mi sarei schiantato vontro una casa che di trova allincrocio.Non abbiamo fatto l’amichevole perché lui dice che fino all’ultimo poteva decidere dove andare ed io non potevo passarlo fuori.Chi ha ragione ?

    1. Buongiorno Sig. Gianbattista,

      dalla dinamica che ci ha descritto, potrebbe sperare in un concorso di colpa ma potrebbero anche cercare di addebitarle il 100% perché il suo “sorpasso” probabilmente non era permesso in quel tratto di strada.

      Speriamo di esserle stati utili con la nostra opinione e ci faccia sapere se ha aggiornamenti.

      Cordiali saluti,
      Staff AmicoAssicuratore

  9. Salve
    Sta sera ho avuto un piccolo incidente
    Ero sulla strada con 2 corsie Cristoforo Colombo ed ero con la mia machina sulla corsia destra una moto mi ha urtato lato destro sul sportellò
    Volevo sapere che aveva ragione
    Grazie

    1. Buonasera Sig. Betty,

      presuppongo che lei stava tenendo la destra ed un motorino le ha urtato lo sportello mentre tentava di sorpassarla a destra.
      Se è questo il caso, pensiamo che potrebbe non avere alcuna colpa, se invece era lei a superare, sicuramente, le verrà attribuita tutta la responsabilità.

      Buonasera,

      la dinamica dell’incidente è piuttosto complicata anche a causa delle condizioni meteo. Dalle informazioni che ci ha dato, a nostro parere si procederà verso un concorso di colpa.

      Speriamo di esserle stati utili con la nostra opinione e ci faccia sapere se ha aggiornamenti.

      Cordiali saluti,
      Staff AmicoAssicuratore

  10. Salve, vorrei un parere su un sinistro in cui sono stato coinvolto qualche giorno fa.
    Uscendo da una stazione di servizio per svoltare a sinistra, dal punto in cui un autocarro si apprestava a farvi ingresso, vengo tamponato sulla parte anteriore sinistra da un’auto che sorpassava il camion in un tratto in cui il sorpasso è vietato.
    Posso sperare in un concorso di colpa?
    Grazie mille

    1. Buonasera Sig. Giuseppe,

      la dinamica dell’incidente è piuttosto complicata. Dalle informazioni che ci ha dato, a nostro parere, si procederà verso un concorso di colpa.

      Speriamo di esserle stati utili con la nostra opinione e ci faccia sapere se ha aggiornamenti.

      Cordiali saluti,
      Staff AmicoAssicuratore

  11. Mi trovavo fermo incolonnato sul lato destro di un corsello di strada che porta ad una rotonda con delle macchine di fronte a me ferme quando dalla parte posteriore sinistra della strada vedo giungere un autoarticolato che avanzando molto lentamente arriva a colpirmi la portiera anteriore sinistra col il suo angolo anteriore destro della cabina del mezzo. Dice di voler fare la constatazione amichevole ma di non voler dichiarare di avere torto per essermi venuto addosso cosi decido di chiamare i vigili che giungono sul posto e compilano il loro verbale sentendo prima le mie dichiarazioni dell’avvenuto e poi le sue. Alla fine di tutto quando chiedo ai vigili se si sa qualcosa per chi ha torto o ragione mi dicono di andare tranquillo ma il mio assicuratore mi allerta della possibilita che l’agenzia assicuratrice dell’autoarticolato potrebbe far valere il concorso di colpa. Cosa ne pensate? Grazie in anticipo

    1. Buonasera Andrea,

      concordiamo che la Compagnia potrebbe leggere la dinamica con un concorso di colpa almeno inizialmente.
      Secondo noi, il verbale dei vigili potrebbe aiutare molto per capire quale potrebbe essere l’esito finale.

      Speriamo di esserle stati utili con la nostra opinione.

      Cordiali saluti,
      Staff AmicoAssicuratore

  12. Buongiorno, espongo il mio caso. L’altro giorno uscendo dalla rampa del garage mi immetto sulla strada dove abito (strada stretta, ci passa un auto, non c” linea di mezzeria). Quando sono quasi al centro carreggiata vengo urtato da una macchina che procedeva in retromarcia ne mio stesso senso. Infatti girando verso destra vengo urtato nella ruota anteriore sinistra subendo danni al passaruota e alla ruota stessa. Il COnducente del veicolo mi ha colpito ha dichiarato a voce che effettivamente non mi aveva proprio visto. Secondo voi chi a ragione.
    Grazie.

    1. Buongiorno Sig. Fabio,

      dalla dinamica che ci ha descritto, potrebbero assegnarvi un concorso di colpa. L’auto era in retromarcia e lei ha praticamente “tamponato” la controparte.

      Speriamo di esserle stati utili con la nostra opinione e ci faccia sapere se ha aggiornamenti.

      Cordiali saluti,
      Staff AmicoAssicuratore

  13. Salve, vi descrivo il mio incidente di stasera. Provenivo da una strada e mi preparavo ad attraversare l’incrocio per amdare dritto, alla mia destra sopraggiunge una macchina e mi urta sulla ruota destra anteriore, l’incrocio non era regolato da stop o segnali, ho torto al 100% o meno?
    L’incrocio non ha visibilità e la conducente dell’altra automobile non ha rallentato

    1. Buongiorno Sig. Francesco,

      dalla dinamica che ci ha descritto, la precedenza è di chi viene da destra, quindi della sua controparte. Difficilmente non le verrà attribuito il 100% della colpa.

      Speriamo di esserle stati utili con la nostra opinione e ci faccia sapere se ha aggiornamenti.

      Cordiali saluti,
      Staff AmicoAssicuratore

  14. Buongiorno,le spiego il mio sinistro:
    strada extraurbana a doppio senso di circolazione,riga tratteggiata,auto davanti a me,con freccia per svoltare a sx si pone al centro, io passo a dx, lui però cambia idea e si rimette sulla dx,peccato che mi prende la parte posteriore sx dell’auto.
    Mi hanno detto che ho sbagliato io perchè avrei dovuto attendere che passasse lui.Ma com’è possibile questa cosa?
    Grazie del tempo che mi dedicherete

    1. Buongiorno Sig. Pierpaolo,

      la strada, avendo una sola corsia per senso di marcia, non permetterebbe sorpassi sulla destra come ci descrive. Quindi, probabilmente le daranno il 100% della colpa.

      Speriamo di esserle stati utili con la nostra opinione e ci faccia sapere se ha aggiornamenti.

      Cordiali saluti,
      Staff AmicoAssicuratore

  15. Salve, vorrei chiedere un informazione oggi mi trovavo ad un incrocio io proseguendo dritto e una macchina che sopraggiungeva dal lato destro mi è salito addosso tamponandomi nello sportello anteriore destro. Ho propabilità che mi risarciscano i danni? Mi sono informata con un assicuratore mandandogli la foto e mi ha detto che ho poca probabilità perché proveniva da destra… È vero?

    1. Buongiorno Sig. Pierpaolo,

      dalla dinamica che ci ha descritto, crediamo che le daranno il 100% della colpa come anche indicato dal suo Agente.

      Speriamo di esserle stati utili con la nostra opinione e ci faccia sapere se ha aggiornamenti.

      Cordiali saluti,
      Staff AmicoAssicuratore

  16. Salve ho avuto un sinistro stradale,la strada è 2 sensi di marcia,e ma macchina ke veniva dalla corsia mi è venuta contro e ci è stato un morto il mio vicino e guidavo io!mi hanno trovato positivo thc e metadone con apposita ricetta!le forze dell’ordine hanno detto ke sono il veicolo coinvolto e non potevo fare niente!

    1. Buongiorno Sig. Alberto,

      se era sotto effetto di sostanze stupefacenti, indipendentemente dalla dinamica dell’incidente, rischia anche di essere coinvolto anche penalmente.

      Speriamo di esserle stati utili con la nostra opinione e ci faccia sapere se ha aggiornamenti.

      Cordiali saluti,
      Staff AmicoAssicuratore

  17. Buongiorno, mi chiamo Beppe e vorrei chiedere un vs. parere a quanto accadutomi:
    Ho impegnato un incrocio, con la mia bicicletta, dopo aver transitato col semaforo rosso.
    Un’auto proveniente da sinistra mi ha colpito in pieno causandomi varie lesioni ed escoriazioni.
    E’ vero che son passato col rosso, ma il conducente del veicolo prima di attraversare l’incrocio non deve assicurarsi che questo sia libero da veicoli, pedoni e quant’altro? Lui dice di essere partito col verde e di non avermi visto. Chi ha ragione secondo voi? Ho diritto al risarcimento oppure sono condannato a pagare i danni provocati all’autovettura? Anticipatamente ringrazio. Beppe.

    1. Buonasera Sig. Giuseppe,

      dalla dinamica che ci ha descritto, crediamo che le verrà assegnato il 100% della colpa.

      Speriamo di esserle stati utili con la nostra opinione e ci faccia sapere se ha aggiornamenti.

      Cordiali saluti,
      Staff AmicoAssicuratore

  18. Salve buongiorno. Ho avuto un incidente stamattina, percorrevo una rotonda a due corsie. Mi trovavo sulla corsia di destra fermo dovuto al traffico, mentre un tir sul lato posteriore sinistro mi urta colpendo lo sportello posteriore e la ruota. Chi ha ragione? Grazie anticipatamente.

    1. Buonasera,

      Dalle informazioni che ci ha dato, a nostro parere, può sperare che la situazione si chiuda a suo favore.

      Speriamo di esserle stati utili con la nostra opinione e ci faccia sapere se ha aggiornamenti.

      Cordiali saluti,
      Staff AmicoAssicuratore

  19. Salve,le spiego il mio incidente,la strada è composta da 1 corsia per senso di marcia,percorrevo con la mia moto sulla mia corsia ed a un certo punto mi sbuca un’auto da destra e la urto nel lato dello sportello del guidatore,le posizioni dei 2 mezzi nel post-urto sono:l’auto era posizionata contromano quasi parallela alla mia corsia invece la moto era posizionata più dietro più o meno sulla linea incastrata sotto l’auto,io con l’urto sono stato proiettato contromano,il conducente afferma che stava entrando in una entrata privata e io lò tamponato,secondo mè stava effettuando un’inversione senno l’auto non poteva essere parallela anche perchè era un suv rav4 “un’auto lunga”lo presa alla parte davanti laterale e non nella zona posteriore,
    Condizioni meteo:pioggia
    Strada urbana del paese
    Assenza di segnaletica orizzontale e verticale,per quella orizzontalene stata fatta l’asfalto da pochi mesi,la striscia e continua a non sò se in quel punto era tratteggiata per consentire la svolta a sinistra “sempre se e vero da come dice”

    1. Buonasera,

      la dinamica dell’incidente è piuttosto complicata anche a causa delle condizioni meteo. Dalle informazioni che ci ha dato, a nostro parere si procederà verso un concorso di colpa.

      Speriamo di esserle stati utili con la nostra opinione e ci faccia sapere se ha aggiornamenti.

      Cordiali saluti,
      Staff AmicoAssicuratore

  20. Salve,
    Chiedo gentilmente delucidazioni riguardo un sinistro che mi vede come protagonista.
    Spiego la situazione:
    Strada a doppio senso di marcia con doppia linea continua, io sulla vespa segnalo l intenzione di voler svoltare in una via a transito limitato ai residenti (a me permesso), la segnaletica orizzontale non permette la svolta in quanto non è presente (a differenza di tutte le altre vie del paese) una parte di linea tratteggiata. Impegnavo già l altra corsia quando un auto invadendo anch’essa la corsia opposta e viaggiando a una velocità molto superiore ai limiti imposti mi colpisce sullo scudo anteriore della Vespa (non sono stato tamponato da dietro in quanto il conducente in un disperato tentativo di evitare la collisione ha sterzato bruscamente colpendomi per grazia divina solo di”‘striscio”) . Aggiungo inoltre che la manovra è stata fatta in prossimità delle strisce pedonali.
    Sono stati presi i rilevamenti dai vigili e quant’altro.
    Vorrei, se possibile, un parere di un esperto in materia se la colpa ricade pienamente sul conducente dell’ auto o c’è un concorso di colpa considerando la mia manovra di svolta vietata
    Ringrazio anticipatamente e spero di essere stato quanto più chiaro possibile

    1. Buongiorno Sig. Pierpaolo,

      dalla dinamica che ci ha descritto, crediamo che ci sarà un concorso di colpa.

      Speriamo di esserle stati utili con la nostra opinione e ci faccia sapere se ha aggiornamenti.

      Cordiali saluti,
      Staff AmicoAssicuratore

  21. Salve oggi abbiamo avuto un sinistro noi stavamo procedendo dritto lungo un exSS un uomo uscendo da un benzinaio ha fatto un inversione a u su doppia striscia continua prendendoci in pieno e facendoci roteare x fortuna il mio compagno alla guida e’ riuscito a fermare la macchina… dopo tutto questo il signore in questione è sceso dalla macchina proponendo al mio compagno 500€ più i dati del assicurazione ovviamente ha rifiutato e chiamato i carabinieri io sono finita al pronto soccorso con plurimi traumi alla schiena e braccia anche loro si sono fatti refertare dall’ambulanza in tal caso come funziona?

    1. Salve Jessica,

      ci dispiace per l’incidente, speriamo che lei e il suo compagno vi rimettiate presto.

      Il sinistro, anche se ha causato dei danni a persone, lato cliente seguirà il flusso normale. Dovrete denunciare il sinistro presso la compagnia allegando tutta la documentazione a corredo.

      Speriamo di esserle stati utili con la nostra opinione e ci faccia sapere se ha aggiornamenti.

      Cordiali saluti,
      Staff AmicoAssicuratore

  22. Salve, vorrei chiedere un vostro consiglio su un sinistro di lieve entità. Mi trovavo a percorrere una strada stretta, senza segnaletica né strisce, a doppio senso di marcia con autovetture parcheggiate sulla sinistra della carreggiata a lisca di pesce. Dall’ altra parte vedevo giungere un’altra autovettura in senso di marcia opposto al mio mentre io mi trovavo già sulla parte più stretta della strada. L’altra autovettura, che avrebbe avuto lo spazio per fermarsi prima sulla sua destra e lasciarmi passare, non si é fermata e ha proseguito venendomi in contro. Le due vetture si sono dunque affiancate, io provavo a stringere il più possibile sulla destra, ma le due vetture si sono toccate gli specchietti retrovisori laterali. L’altra vettura avanzata leggermente e io facevo altrettanto cercando di farmi spazio e credendo che l’ altra si spostasse più a destra per farmi passare, invece il conducente si é fermato (rendendosi conto che non poteva procedere oltre visto che si trovava davanti le altre macchine parcheggiate che sporgevano sulla strada) mentre io proseguendo in avanti a bassa velocità strisciavo la mia fiancata laterale sulla parte finale dell’altra vettura, in corrispondenza della parte laterale sopra la ruota posteriore sinistra. Io uscivo dall’ ingorgo mentre l’ altra vettura arrestava la macchina non potendo proseguire in avanti avendo altre macchine che sopraggiungevano. Mi sono ovviamente dopo fermata sgombrando la strada e parcheggiandomi lateralmente. La conducente dell’altra vettura lì per lì non ha detto niente, ci siamo solamente scambiati i rispettivi nomi e numeri e fotografate le due vetture strisciate. Il giorno successivo la persona sostiene che vuole essere risarcita da me al 100% in quanto ho proseguito la marcia mentre lei si fermava. Io invece ritengo che ci sia concorso di colpa in quanto l’altra vettura non ha arrestato preventivamente la corsa quando avrebbe avuto prima lo spazio per farlo, trovandosi successivamente in una evidente strettoia e con un’altra macchina (la mia) che già sopraggiungeva in senso opposto. L’altra persona sostiene che dato che la sua vettura presenta le strisciate di vernice sulla parte laterale finale sopra la ruota, mentre io sull’ intera mia fiancata laterale, dimostra che sono stata io a strisciare la sua macchina e non che ci sia concorso al 50%. Io ho deciso di rivolgermi alla mia assicurazione e anche secondo il consulente telefonico con cui ho parlato vista la dinamica e il tipo di strada descritta dovrebbe trattarsi di concorso al 50%. Il mio dubbio sorge perché l’altro conducente continua a sostenere che il torto è mio perché ho proseguito la marcia mentre lui si è fermato. Il punto è che io ho proseguito convinta che intanto anche lui lo facesse per farmi spazio ed evitare che ci “toccassimo” mentre lui si é fermato perché solo in quel momento si é reso conto di avere l’ ostacolo delle vetture parcheggiate, cosa che avrebbe dovuto prevedere prima di procedere verso la mia direzione a mio avviso e fermarsi molto prima. Io ho solo cercato di liberare l’ ingombro visto che sopraggiungevano anche altre vetture. É possibile che mi venga attribuita la totale responsabilità secondo voi? Grazie mille. Spero mi diate qualche risposta.

    1. Buonasera Rossella,

      leggendo la dinamica dell’incidente anche noi riteniamo che sia più corretto attribuire una responsabilità del 50%.

      Speriamo di esserle stati utili con la nostra opinione e ci faccia sapere se ha aggiornamenti.

      Cordiali saluti,
      Staff AmicoAssicuratore

  23. All’inizio di Gennaio sono stato tamponato; non mi è stato purtroppo possibile procedere con la constatazione amichevole. Ho recuperato tutti i dati del tamponante è il giorno stesso ho denunciato il sinistro alla mia assicurazione presentando anche le testimonianze delle 3 persone a bordo della mia auto. Ad oggi il tamponante risulta aver dichiarato alla propria assicurazione che l’incidente sia stato provocato da una mia retro (cosa assolutamente falsa). Cosa mi devo aspettare e nel caso come posso agire per il ristoro del danno? Grazie per la risposta

    1. Buonasera Roberto,

      il perito farà il proprio lavoro riscontrando che il danno non poteva essere causato da una retro, ma da un tamponamento.
      In caso, però, non si sentisse tutelato può chiedere consiglio al proprio intermediario o avvocato di fiducia

      Speriamo di esserle stati utili con la nostra opinione e ci faccia sapere se ha aggiornamenti.

      Cordiali saluti,
      Staff AmicoAssicuratore

  24. Oggi ero a farmi un giro in moto e mi capita che una signora prendesse una curva a gomito larga che poi ho pensato che si stesse parcheggiando ma alla fine questa ha continuato ad andare in marcia ma io a quel punto l’avevo già sorpassata e col manubrio gli ho girato (solo girato e non rotto)Lo specchietto ma lei si ostina a ad avere ragione. Io adesso mi chiedo chi ha ragione vi prego di aiutarmi!

    1. Buongiorno Caro Pietro,

      ci dispiace per il suo inconveniente, ma fortunatamente si tratta di un piccolo sinistro che non ah riportato nessun tipo di danno.

      Da come ci ha illustrato la dinamica, andrebbe capito se nel punto in cui ha sorpassato la strada permetteva questo tipo di manovra, altrimenti ha purtroppo ragione la sua controparte. In ogni caso, credo che difficilmente lei verrà del tutto esonerato da colpe e, quindi, anche in presenza di buoni periti e liquidatori si troverà addebitata una parte del sinistro

      Ci tenga aggiornati sullo status e le auguriamo una veloce risoluzione

      Saluti,
      Lo Staff di AmicoAssicuratore

  25. Giravo a destra per immettermi su un’altra strada quando l’auto che mi seguiva mi ha urtato lo sportello anteriore lato passeggero chi ha ragione?

    1. Gentile Danilo,

      purtroppo è complicato con questi pochi elementi darle la nostra opinione. Se vuole approfondire, saremo lieti di risponderle.

      Saluti,
      Lo Staff di AmicoAssicuratore

  26. Salve, ero ferma ad un incrocio, incolonnata, e sono stata tamponata. La signora che mi ha tamponata ha dichiarato alla sua assicurazione che ero in retromarcia. Possibike che da aver piena ragione si arrivi ad un concorso di colpa??

    1. Salve,

      mi permetta di dire che si tratta di una “truffa” che ogni tanto viene intentata. Ne parli con il suo intermediario e/o con il suo liquidatore, sicuramente l’aiuteranno a capire come è meglio procedere e, se ritiene di non essere tutelata adeguatamente, contatti un avvocato.

      Speriamo di esserle stati utili e ci aggiorni sulla vicenda.

      Saluti,
      Lo Staff di AmicoAssicuratore

  27. salve!!

    uscendo in retromarcia da un posteggio ho urtato una macchina che procedeva dietro di me ma che però procedeva contromano e non nella sua corsia di marcia. stavo tenendo conto di tutti gli accorgimenti possibili come guardare dietro, vedendo la telecamera posteriore e sentendo i sensori di parcheggio. purtroppo però la macchina che procedeva dietro non l’ho vista in quanto procedendo contromano ero girato dalla parte opposta. in questo caso di chi è la colpa?
    potete aiutarmi?

  28. Oggi ad uno stop sopraggiungeva una bici contro mano guardando solo a destra e avvenuto che la bici a impattato sulla mia auto chi a torto non mi importa se ho ragione o torto volevo solo capire

    1. Buongiorno Signor Luca,

      purtroppo abbiamo pochi elementi per poter valutare in toto la situazione. Quello che possiamo dirle è che sicuramente anche chi guida una bicicletta deve sottostare al codice della strada e, quindi, se l’incidente è stato causato perché il ciclista non ha rispettato la segnaletica e lei si è correttamente fermato allo stop difficilmente un perito potrebbe darle la colpa piena dell’accaduto

      Speriamo di esserle stati utili e ci aggiorni sulla vicenda.

      Saluti,
      Lo Staff di AmicoAssicuratore

  29. se provengo da una strada comunale dove c’è sempre stato uno stop e dopo lavori di manutenzione tale segnale viene divelto e mai + risistemato chi proviene dalla strada intersecante quest’ultima deve dare la precedenza a destra?

    1. Un comportamento può essere imposto intanto inquanto ne sia pubblicizzato l’obbligo. Non puoi imporre a me di fermarmi e dare precedenza in quella strada perché “c’è sempre stato il cartello di stop” se ora non c’è più. Altro discorso, in caso di sinistro, potrebbero essere le responsabilità dell’ente proprietario della strada o della ditta che ha compiuto i lavori, ma in assenza di segnali, la precedenza in intersezione si da a destra. Comunque fossi in Lei segnalerei la mancanza per iscritto all’ente proprietario della strada, il quale potrebbe anche risponderle che ha deciso di modificare la viabilità in quel tratto eliminando l’obbligo di fermarsi e dare precedenza, e questo sarebbe nelle sue facoltà.

  30.  Salve,
    Ho bisogno di una delucidazione in merito ad un incidente avvenuto nel locale garage del mio condominio. I locali garage sono nell’interrato coperto, sono 24 e sono disposti per metà a sinistra e per l’altra metà a destra della corsia centrale.
    Io uscivo in retromarcia dal mio garage (che approssimativamente è a metà corsia) e guardavo dagli specchietti laterali per uscire nel modo corretto. Mentre proseguivo la mia manovra di uscita ho tamponato una vettura che nel frattempo entrava nella corsia dei garage anch’essa in retromarcia. (Si trattava di un nuovo condomino,che stava provando ad entrare nella corsia garage in retromarcia per capire se andava meglio ad entrare nel suo garage).
    Io ho tamponato la portiera lato passeggero della sua vettura la quale ha riportato i danni più ingenti.
    Mi sapete dire se c’è un concorso di colpa? E in qual misura?
    Io non avevo la visuale della corsia centrale in quanto la mia vettura era parcheggiata all’interno del garage. Per poter vedere se ci sono vetture che transitano nei locali dei garage la mia vettura deve uscire quasi completamente.
    I danni ammontano a 300€ per la vettura tamponata. Quanto devo risarcire?
    Vi ringrazio anticipatamente per la vostra risposta e resto disponibile per ulteriori informazioni.
    Grazie.
    DEBORA

    1. Buonasera Signora Debora,

      da quanto leggiamo dallo scenario che ci ha descritto, la possibilità che ci sia un concorso di colpa è alta (almeno del 30%). Le consigliamo, comunque, di compilare la Constatazione Amichevole dell’Incidente (conosciuti anche come CAI o CID) e di gestire il sinistro tramite la propria assicurazione

      Speriamo di esserle stati utili e ci aggiorni sulla vicenda.

      Saluti,
      Lo Staff di AmicoAssicuratore

  31. Salve,ho avuto un incidente, procedevo su una strada a senso unico dentro il paese e un autovettura usciva da un incrocio laterale sulla destra a 90° in retromarcia, nn dandomi la precedenza e mi è venuto addosso toccandomi tutta la fiancata col paraurti post. solo che nell’impatto si apri il cofano post della vettura che mi ha toccato,urtando nel montante del parabbrezza, è anche un raschio nei vetri laterali. Il signore si è preso tutte le colpe dicendo che nn mi aveva visto e che aveva sbagliato strada ed era sovra pensiero,abbiamo fatto il cid e consegnato all’assicurazione, volevo sapere se mi venivano coperti tutti i danni che ho subito e se la ragione e mia al 100%.

  32. Salve ieri sono stato tamponato mentre svoltavo a destra la strada era bagnata, presumo anche i freni, girando avrei dovuto affrontare una salita così ho provato a decelerare per passare dalla terza alla seconda ma la frenata non è stata efficace e le gomme hanno slittato così mentre impegnavo la curva sui 50 km orari circa ho cercato di frenare a tavoletta per fermare l’ auto e mi hanno tamponato. Al momento del tamponamento mi trovavo al centro di una strada a doppio senso dato che non sono riuscito a rallentare il veicolo ho allargato leggermente la curva. Secondo me chi ha torto è il tipo che mi ha tamponato perché non rispettava la distanza di sicurezza io al massimo mi sento colpevole al 20 % dato che ho invaso l’altra corsia. Voi di che parere siete ?

    1. Buonasera Giuseppe,

      purtroppo è complicato con questi pochi elementi darle la nostra opinione. Se vuole approfondire, saremo lieti di risponderle.

      Saluti,
      Lo Staff di AmicoAssicuratore

  33. Salve stamattina ho ftt un incidente.stavo uscendo dalla strada di casa e mi ero immessa nella strada principale un signore venendo da destra nn ha frenato e mi e venuto dritto nella fiancata destra distruggendo tt lo sportello anteriore.io m ero immessa ma lui arrivando a tt velocita non m ha proprio visto xk era distratto.chi ha ragione?

    1. Buonasera Jessica,

      dallo scenario che ci ha descritto con altissima probabilità verrà risarcita del 100%

      Speriamo di esserle stati utili con la nostra opinione e ci faccia sapere se ha aggiornamenti.

      Cordiali saluti,
      Staff AmicoAssicuratore

  34. salve , mi è successo l’altro giorno, mentre svoltavo a sinistra per entrare in un cortile privato la macchina dietro di me si è fermata mentre l’altra ha superato quella dietro di me e mi tamponava,premetto che eravamo in centro abitato , che c’è un segnale di divieto di sorpasso e che la macchina che mi tamponava viaggiava agli 80km/h dove il limite è di 50km/h, l’ assicurazione che è della stessa compagnia per entrambe vuole dare un concorso di colpa al 50%, io non sono assolutamente d’accordo, nel CID il sign. della macchina che mi ha tamponato ha scritto mentre sorpassavo provocavo l’incidente

  35. Ero in una strada a senso unico ,cera coda le macchine erano ferme ed incolonnate a sinistra non si passava e io col mio scooter come tutti gli altri ho sorpassato a destra ,un signore ha girato senza mettere la freccia e mi è venuto dentro il motorino ,mi ha rotto qualche pezzo ,chi ha ragione se vado all assicurazione?

    1. Buongiorno Mattia,

      con buona probabilità le verrà assegnata o tutta o almeno una parte della colpa del sinistro

      Cordiali saluti,
      Lo Staff di AmicoAssicuratore

  36. Buonasera,
    sono cortesemente a chiedere un parere in quanto molto preoccupata:
    parcheggio supermercato, imbocco una corsia, le auto sono parcheggiate perpendicolarmente alla mia, a destra e a sinistra, procedo lentamente per fermarmi a destra in attesa che si liberasse un parcheggio dietro la mia auto sulla mia destra.
    Nel frattempo un auto alla mia sinistra esce dal parcheggio abbastanza decisa e urta il mio paraurti posteriore sx, mentre l’altra auto, sbatte nel suo paraurti posteriore destro. Compiliamo la constatazione amichevole, non la firmiamo in quanto la ragazza che usciva dal parcheggio non l’ha voluta firmare. Dopo mezz’ora, ho ricevuto una telefonata dal padre della ragazza che mi chiedeva se mi poteva raggiungere per completare la constatazione. In quel momento mi trovavo in ufficio e nel frattempo ho ricompilato la mia parte, questo signore è arrivato, ha compilato la sua parte (erano errati i dati assicurativi, in quanto la figlia aveva indicato che era lei l’assicurata) ed infine mi dice che sua figlia gli ha detto che io facevo retromarcia. Ho risposto che non era assolutamente vero e che non avrei firmato una dichiarazione non veritiera. Lui ha detto va bene, non c’è problema, ci penseranno le assicurazioni. La mia domanda è: come andrà a finire? Io non ho colpa
    Nel frattempo, ringrazio e cordialmente saluto.

    1. Buonasera Cristina,

      il perito farà il proprio lavoro e, in caso non si sentisse tutelata, può chiedere consiglio al proprio intermediario o avvocato di fiducia

      Speriamo di esserle stati utili con la nostra opinione e ci faccia sapere se ha aggiornamenti.

      Cordiali saluti,
      Staff AmicoAssicuratore

  37. Buonasera l’altra sera con la mia vettura proseguivo in una via a senso unico, la vettura che avevo davanti nei pressi di un semaforo, ha rallentato e poi si è fermata per fare attraversare un pedone.
    Di conseguenza ho rallentato anch’io e successivamente mi sono fermato.
    Mentre ero fermo sono stato colpito da una moto lateralmente, il quale mi ha colpito sulla portiera sinistra della vettura lato guida, provocando qualche graffio.
    Dopo aver accertato che il conducente della moto stava bene, gli ho fatto notare i danni, ma quest’ultimo ha negato tutto.

    In ogni caso ho dei testimoni, ed ho denunciato il sinistro alla mia assicurazione per tutelarmi. Secondo Lei come andranno le cose?

  38. Salve,ho un dubbio di un sinistro,io sorpassavo un veicolo ,ero già in fase di sorpasso di mezzo metro,quando il veicolo che mi precedeva ha tentato un sorpasso ad una bici prendendomi la fiancata dx in pieno,l”unico problema è che c’era la linea continua e che quindi nessuno dei due poteva effettuare il sorpasso,c’è concorso di colpa ?

    1. Salve Gaetano,

      Dalle poche informazioni che ci ha rilasciato, credo che probabilmente avrete un concorso di colpa al 50%.

      Speriamo di esserle stati utili con la nostra opinione e ci faccia sapere se ha aggiornamenti.

      Cordiali saluti,
      Staff AmicoAssicuratore

  39. Salve mi chiamo Alessandro il veicolo A e il mio scendevo da una strada a un senso la strada e 7 metri larga ma dalla parte destra ci sono auto parccheggiate mentre di mattina proseguivo gia con il sole non si vede niente ma nel mentre dalla parte di destra usciva il veicolo B era parcheggiata mentre io mi sono accorto che. Il veicolo B mi veniva addosso lo scansai ma davanti a me cera il veicolo C un furgone iveco parcheggiato a controsenso dalla parte sinistra dove di solito le auto passano il tamponamento e stato tra il mio faro e i loro faro cioe entrambi parte di guida soltanto che il mio porter si frantumato da venire i pompieri per farmi uscire invece i loro iveco aveva solo il faro un po ammacato.dopo tutto cio vorrei sapere chi ha raggione grazie…

    1. Salve Alessandro,

      non siamo sicuri di aver capito correttamente la dinamica, quindi se volesse darci maggiori informazioni o dettagliare ulteriormente, saremo felici di darle la nostra opinione in merito al suo sinistro.

      Cordiali saluti,
      Staff AmicoAssicuratore

  40. Salve,
    L’altro giorno stavo sorpassando un trattorino in una strada di campagna a doppio senso senza segnaletica. Durante il sorpasso il trattore ha svoltato a sinistra strisciandomi la fiancata destra. Il trattore era inoltre privo di frecce quindi non aveva segnalato le sue intenzioni, per lo meno non in maniera comprensibile. Devo contattarlo per decidere se fare o meno la denuncia ed io vorrei evitare eventuali sovrapprezzi nel prossimo premio quindi vorrei essere certo di essere nella ragione. Grazie in anticipo per una utile risposta. Saluti

    1. Salve Maurizio,

      purtroppo è difficile dare certezza di come si evolverà il sinistro. Possiamo solo ipotizzare che, dalla dinamica che ci ha raccontato, probabilmente avrà diritto ad un risarcimento totale.

      Speriamo di esserle stati utili con la nostra opinione e ci faccia sapere se ha aggiornamenti.

      Cordiali saluti,
      Staff AmicoAssicuratore

  41. Strada di montagna doppio senso a tratti molto stretta, proseguivo in discesa l’altro conducente in salita,mi sono fermato per vedere se andava in dietro visto che aveva piu posto poi arretrò leggermente io cercando di farlo passare. Mentra passa mi tocca e graffia tutto il paraurti posteriore di lato. Ora mi domandò…chi ha torto e chi ragione?

    1. Salve Mirko,

      dai pochi elementi che ci ha dato, non riusciamo a ricostruire esattamente la dinamica. in ogni caso, se lei era fermo e l’altro veicolo ha fatto la manovra ha torto l’altro, altrimenti si tratta di un concorso di colpa.

      Speriamo di esserle stati utili con la nostra opinione e ci faccia sapere se ha aggiornamenti.

      Cordiali saluti,
      Staff AmicoAssicuratore

  42. Buonasera vorrei chiedere delucidazioni su un’incidente: percorrevo ina strada statale a doppio senso di marcia e senza alcuna striscia per terra. Rallento, metto la freccia per girare a sinistra, controllo dallo specchietto retrovisore e vedo una macchina dietro di me, un po distante, che viaggia nella mia stessa direzione e nella mia stessa corsia.
    Svolto a sinistra e quando sto per entrare nella via a sinistra la macchina dietro di me mi viene addosso prendendomi in mezzo alle due le portiere lato giudatore. Chi ha ragione?

    1. Salve Simon,

      dalla dinamica dell’incidente che ci ha raccontato, sembra che la colpa sia dell’altro conducente.

      Speriamo di esserle stati utili con la nostra opinione e ci faccia sapere se ha aggiornamenti.

      Cordiali saluti,
      Staff AmicoAssicuratore

  43. il veicolo A (il mio ) procedeva in retromarcia all’interno dell’area privata condominiale.
    Il veicolo B ebtrava da strada pubblica nell’area privata condominiale .

    Il veicolo A non vedeva il veicolo B.

    Il veicolo B vedeva retrocedere il veicolo A ma non si fermava e tamponava.

    La responsabilità di chi è?

    Grazie

  44. Buongiorno, circa 3 settimane fa ho subito un sinistro. Percorrevo una strdastrada statale a doppio senso di marcia, metto la freccia a sinistra e mi fermo per entrare in un’area di servizio quando vengo tamponata da una vespa al centro del paraurti sotto la targa. Ora, chi mi ha tamponato ha chiesto a me il risarcimento dei danni subiti e si è procurato dei falsi testimoni. Cosa posso fare? Non abbiamo compilato il CID poiché il padre del ragazzo, sopraggiunto sul posto poco dopo, minacciava di andarsene e ci siamo scambiati solo i dati assicurativi. La ringrazio anticipatamente per la Sua gentile risposta.

    1. Salve Antonietta,

      purtroppo il suo caso è piuttosto complesso soprattutto a causa dei testimoni. Se non riuscisse a provare la dinamica con fattori oggettivi, difficilmente l’assicuratore le darà ragione.

      Speriamo di esserle stati utili con la nostra opinione e ci faccia sapere se ha aggiornamenti.

      Cordiali saluti,
      Staff AmicoAssicuratore

  45. Salve io il 16 maggio ho avuto un incidente . percorrevo la mia strada c era coda x via della fiera ..mi sono messa al centro della carreggiata con freccia aper svoltare a sinistra l auto davanti nel senso opposto di marcia si e fermata per farmi passare io sono passata avevo gia il muso nella via quaando mi arriva nel centro della fiancata una moto ad elevata velocita che per di piu aveva superato a destra e c erano anche le strisce pedonali….ho anke 4 testimoni chi ha ragione?

    1. Salve Valentina,

      dagli elementi che ci ha dato, se la sua svolta era permessa dalla segnaletica stradale probabilmente le verrà riconosciuta la totale estraneità, altrimenti molto probabilmente andrà incontro ad un concorso di colpa.

      Speriamo di esserle stati utili con la nostra opinione e ci faccia sapere se ha aggiornamenti.

      Cordiali saluti,
      Staff AmicoAssicuratore

  46. Salve,
    Quest oggi ho avuto un incidente di cui non mi è chiara la ripartizione di responsabilità.
    In una strada a doppio senso a due corsie mi apprestavo a parcheggiare in retromarcia sulla destra quando la macchina che era alle mie spalle mi ha sorpassato invadendo l altra corsia. Quindi durante il rientro nella mia corsia da parte della macchina che mi ha sorpassato c’è stato un contatto tra il lato sinistro del mio paraurti anteriore e il lato destro del suo paraurti posteriore. In questo caso c’è il concorso di colpa?

    1. Salve,

      pensiamo che con buona probabilità vi verrà dato un concorso di colpa.

      Speriamo di esserle stati utili con la nostra opinione e ci faccia sapere se ha aggiornamenti.

      Cordiali saluti,
      Staff AmicoAssicuratore

  47. Salve ho una domanda:
    Se in una via a senso unico ,molto stretta e con divieto di sosta trovo un veicolo parcheggiato per di più contromano ed io tentando di passare naturalmente nel senso giusto mi graffio lo sportello sul suo veicolo ho ragione o torto?

    1. Salve Yuri,

      se il veicolo è parcheggiato, lei ha torto mentre il proprietario del veicolo potrebbe essere multato in caso intervenissero le forze dell’ordine.

      Speriamo di esserle stati utili con la nostra opinione e ci faccia sapere se ha aggiornamenti.

      Cordiali saluti,
      Staff AmicoAssicuratore

  48. Buongiorno. Procedendo in una piazza a senso rotatorio venivo urtato all’altezza della portiera anteriore sinistra da un veicolo che usciva dal suo parcheggio.Il conducente ha ammesso di non avermi visto. Io non mi sono accorto che stava per uscire in quanto non aveva azionato l’indicatore di direzione. L’altro conducente ha tranquillamente ammesso la sua colpa. Compilando la CAI abbiamo segnato rispettivamente io che circolavo in una piazza a senso rotatorio e lui che ripartiva da una sosta. Ora l’assicurazione mi dice che ci sarà un concorso di colpa in quanto la casistica prevede questo tipo di pagamento dei danni. A me sembra una situazione assurda in quanto l’incidente non era assolutamente evitabile da parte mia poichè l’altro veicolo è partito proprio al momento del mio passaggio (altrimenti l’avrei colpito io nel fianco). E’ corretta la valutazione dell’assicuratore?

    1. Salve Samuel,

      direi di no. Se non si sente tutelato a sufficienza dalla sua assicurazione, le consigliamo di rivolgersi ad un legale per difendere i suoi diritti.

      Speriamo di esserle stati utili con la nostra opinione e ci faccia sapere se ha aggiornamenti.

      Cordiali saluti,
      Staff AmicoAssicuratore

  49. salve, ho un dubbio su un sinistro accadutomi qualche giorno fa, io proseguivo su una strada a doppio senso priva di segnaletica sia orizzontale che verticale, in prossimità di un intersezione con una strada cieca non segnalata vi erano due auto in fermata con i 4 segnalatori accesi per far scendere i passeggeri al lato destro della strada, io dopo aver superato le due auto e quasi del tutto l’intersezione dalla strada cieca che si trovava alla mia destra fuoriesce un veicolo che con il lato destro del paraurti anteriore mi urta sulla portiera posteriore e parafango posteriore, premesso che mi trovavo sul lato della carreggiata del senso opposte anche se non c’era linea che delimitava le due semicarreggiate chi ha torto?

    1. Gent.mo Aniello,
      è necessario comprendere se e come è stata compilata la Constatazione Amichevole di Incidente o se sono intervenute le Autorità o ancora se vi sono testimonianze dell’accaduto. In base a queste variabili le Compagnie stabiliranno le relative responsabilità, ma da ciò che ci descrive è molto probabile un concorso di colpa.
      Cordialmente.

  50. Io ho avuto un incidente a ottobre del 2014 un camion con rimorchio doveva immertersi dalla corsia a sinistra a quella destra dove io stavo ferma nel tráfico e a colpito tutta la parte sinistra cioè la parte del conducente della mia macchina
    io ero in stato confusionale e quello del camion mi ha convinto a spostarci dal luogo dov’è successo il sinistro
    sono usciti i vigili ma lui non ha voluto addossarsi ĺa colpa in pratica nel verbale la dinamica dei fatti non è chiara
    come faccio a sapere se l’assicurazione mi paga tutto il danno della macchina

    1. Buongiorno,
      in questi casi sarà indispensabile che le Compagnie coinvolte valutino il verbale redatto dalle Autorità intervenute. In riferimento alla dinamica descritta saranno stabilite le relative responsabilità. Anche lei ha diritto di richiedere copia di tale verbale.
      Cordialmente.

  51. Salve. Incidetene stradale su una strada statale. 1^ macchina esce di strada si blocca su un lato. 2^ macchina ferma in mezzo alla strada in curva ad assistere. 3^ macchina frena ma a causa di asfalto viscido non si ferma, tocca il fianco della 2^ e si ferma avanti alle 2 per rottura. 4^ macchina sperona la 3^ e si ferma. strada bloccata. 5^ macchina tampona la 4^. 6^ macchina tampona la 4^. 7^ tampona la 5^. 8^ macchina tampona la 7^. 9^ macchina tampona la 8^. Totale 9 macchine. La stradale si lamenta per il manto stradale scivoloso ed esegue i rilievi. Di chi saranno le colpe? Grazie. Cordiali saluti

    1. Gent.mo Daniele,
      quando vi sono sinistri di questo tipo, abbastanza “complessi”, con più veicoli coinvolti, è necessario valutare ciò che le Autorità descriveranno nel Verbale in merito alla dinamica ed alle dichiarazioni rese dai conducenti e/o eventuali testimoni. Le Compagnie coinvolte agiranno di conseguenza, anche grazie all’intervento e all’analisi dei periti. Può aiutarla nella valutazione prendere in considerazione che, in linea di massima chi tampona, a prescindere dalle condizioni del manto stradale, ha sempre torto.
      Cordialmente.

  52. salve,
    vi scrivo per avere un vostro parere. Mi immetto in una strada a senzo unico verso destra. Superato lo stop mi tampona una macchina che scende dal marciapiedi in retromarcia e mi tampona all’altezza dello sportello. di chi e la colpa in questo caso la colpa???
    In attesa di una vostra risposta cordiali saluti.

    1. Gent.mo Arturo,
      per come ci descrive l’accaduto la responsabilità del sinistro dovrebbe ricadere sul veicolo che faceva retromarcia e tamponava. Anche se sarà comunque necessario valutare, se compilata, la constatazione amichevole o l’eventuale verbale delle Autorità se intervenute e ancora eventuali testimonianze.
      Cordialmente.

  53. Salve.
    Volevo chiedere, Neri sinistri a torto ch tampona,no?allora

    io ieri, facendo retro, ho urtato un veicolo su su strada in proossimita di un incrocio ,il signore era a bordo ,la responsabilita e’ conunque mia giusto?

  54. Buonasera ho un quesito da porle , strada a unico senso su due file, altezza semaforo una corsia per andare diritto e la corsia di sinistra destinata alla svolta . il conducente davanti a me all’ultimo mette la freccia e si sposta da destra a sinistra io inevitabilmente le urto il paraurti posteriore lato sinistro , sostengo che mi ha tagliato la strada lui che l’ho tamponato mentre girava e che se gli avessi tagliato la strada l’avrei colpito a lato del mezzo non solo la parte posteriore dunque ci siamo scambiati le generalità e ognuno farà il proprio cid come si evolveranno a questo punto le cose? Di chi saranno le colpe ?Grazie cordiali

    1. Gent.mo Franco,
      è molto probabile che il sinistro si risolva in questo caso con un Concorso di Colpa. Ma è necessario attendere la valutazione del sinistro da parte delle Compagnie coinvolte.
      Cordialmente.

  55. Salve,
    A seguito di un incidente, avvenuto sulla S.S. 16, nel quale nello svoltare a sinistra per entrare in un parcheggio venivo tamponato sul parafango posteriore sinistro, da una motocicletta che stava sorpassando, oltre la linea doppia continua per terra, la fila di macchine che avevano rallentato per consentire la mia manovra.
    Le compagnie assicurative hanno stabilito un concorso di colpa, dando a me il 90% della ragione e alla controparte solo il 10%.
    Questo ha scaturito il pagamento della franchigia da parte della mia assicurazione per il pagamento diretto del sinistro.
    È possibile fare opposizione al concorso di colpa?
    Mi ritrovo che ho incassato 400 euro per i danni subiti dal mio veicolo e a pagarne 500 di franchigia o 750 euro alla Consap per pagare direttamente la controparte.
    Mi sembra assurdo! Per fortuna avevo il 90% della ragione….
    La ringrazio per ogni consiglio utile..

    1. Gentile PierLuigi,
      evidentemente la dinamica del sinistro le da ragione, ma al 90%.
      Certamente è possibile opporsi, potrebbe avvalersi di un legale di fiducia. Detto questo però, sappia che i tempi si prolungano e non è detto che si giunga a risultati migliorativi.
      Cordialmente.

  56. Buongiorno. questa mattina mentre sorpassavo e quindi mi trovavo sulla corsia di senso inverso un’altra automobila usciva da uno stop alla mia sinistra senza fermarsi. da qui l’inevitabile collisione. entrambi ci siamo beccati una multa io per il sorpasso e lui per non essersi fermato. ma nessuno e riuscito ha stabilire di chi fosse la colpa. secondo lei chi ha ragione?
    Grazie.

    1. Gentile Alessio,
      da ciò che ci descrive è probabile che si giunga ad un concorso di colpa.
      Cordialmente.

  57. Buonasera vorrei farla una domanda … Io con la macchina ieri sera stavo per fare una svolta a destra , ma stava uscendo un auto allora ho aspettato che passasse , poi ho continuato la manovra ma c’era un altra auto dietro la suddetta e ci siamo fermati entrambi , da fermi tutti e due io ho continuato la mia manovra , l altro ha continuato a stare fermo , abbiamo graffiato entrambi la parte sotto lo specchietto frontale sx , chi ha ragione ???
    La ringrazio in anticipo

    Luca

    1. Gentile Luca,
      se l’altro veicolo era “fermo” come lei sostiene, la responsabilità del sinistro è sua.
      Cordialmente.

  58. Salve,

    In una strada a senso unico, a causa della pioggia che ha allagato un sottopasso, abbiamo iniziato a procedere tutti in retromarcia L’auto A avanti, urta la retrostante auto B che frena improvvisamente. Che fare?

    1. Gentile Simona,
      da ciò che ci descrive la responsabilità del sinistro sembrerebbe del Veicolo A.
      Cordialmente.

  59. Buongiorno,
    qualche giorno fa percorrendo una strada urbana sul mio scooter venivo tamponato, alla mia destra, da un’automobilista che uscendo dal parcheggio di un supermercato, non mi aveva visto.
    A seguito del sinistro è stato compilato il CID nel quale, alla sezione dedicata alla conducente dell’auto, sono state messe le crocette sia sul punto 4 (usciva da un parcheggio, da un luogo privato, in una strada vicinale) che sul punto 16 (proveniva da destra).
    Ora non vorrei che a motivo della crocetta messa al punto 16, non mi venisse riconosciuta la piena ragione. Ho motivo di preoccuparmi? Pensa che possano riconoscermi una parte del torto?

    La ringrazio
    Simone

    1. Gentile Simone,
      i punti che sono stati indicati sulla constatazione amichevole, consultando la tabella, le attribuiscono la ragione.
      Cordialmente.

  60. buongiorno, le porgo quanto mi è accaduto iei: uscivo dal parcheggio di casa mia, avevo già completato la manovra di uscita e stavo per avanzare quando un motociclista mi ha tamponato. premetto che il ciclista doveva fare una curva ma se guarda la strada e si va a velocità modesta si riesce a vedere l’auto. un testimone, ha detto che il ragazzo andava a velocità elevata e che è caduto in curva, infatti le strisce per terra segnano una strisciata per almeno una decina di metri, nessun segno di frenata da parte sua. di chi è la colpa? il danno della mia macchina è esclusivamente nella parte posteriore dall’auto. il ragazzo si è scusato dicendo che era distratto perchè guardava per terra, per poter schivare i tombini e non mi ha vista. però i vigili dopo tutti accertamenti dl caso foto, misure etc etc, in ufficio per la dichiarazione, mi hanno fatto la multa perchè il codice della strada prevede che si debba dare la precedenza….ma a chi se finchè ho concluso la manovra, non c’era nessuno? il motociclista giovane, si farà influenzare dal padre, a dare una versione diversa? Grazie

    1. Gent.ma Viviana,
      purtroppo non possiamo conoscere le intenzioni del ragazzo o di suo padre. A prescindere da queste considerazioni la dinamica del sinistro, accertata a quanto pare dalle Autorità, e che dovrebbe darle ragione (in virtù del tamponamento subito) segue una strada giuridicamente distinta dall’infrazione al Codice della Strada contestata dai Vigili.
      Detto questo le Compagnie coinvolte valuteranno il Verbale redatto e in virtù dello stesso e/o di eventuali testimonianze come lei cita, attribuiranno le rispettive responsabilità ai conducenti.
      Ogni sinistro, come detto in altre circostanze, fa storia a se e potrebbe dare origine, a seconda della complessità della dinamica e delle variabili coinvolte, ad esiti molto diversi.
      Cordialmente.

  61. Giorni fa ho fatto un incidente, e non capisci di chi sia la colpa.
    io procedevo su una strada statale,ad un certo punto, mettevo la freccia a dx e mi accingevo a girare, mi allargavo un po’ toccando la striscia di mezza, la macchina che mi era dietro mi urtava colpendomi sui sportelli dx e gomma dx, i c.c. verbalizzano che ho tagliato la strada, l’altro veicolo dichiara che io lo colpita. ma se l’altra macchina era dietro di me. i c.c. verbalizzano che e tutto accaduto nella stessa corsia di marcia. percio’ la macchina dietro non sapeva neanche dove fossi io

  62. Buonasera, vorrei illustrarvi il mio caso: due auto parcheggiate ai lati opposti del parcheggio di un supermercato, ma non alla stessa altezza, fanno entrambe retromarcia per uscire dal parcheggio e vengono a collisione. Si raffigura il concorso di colpa? Essendo l’evento filmato, anche se da lontano e sfocato, da una videocamera di sorveglianza, può avere peso nello stabilire la percentuale di concorso di colpa, quale macchina si sia mossa per prima e a che punto della strada si sia verificato l’impatto? Vi ringrazio anticipatamente per la risposta.

    1. Gent.ma Graziella,
      a nostro avviso non ha assolutamente nessuna importanza chi abbia iniziato la manovra prima. Si configura in questo caso, un concorso di colpa.
      Cordialmente.

  63. Buonasera, vorrei sottoporle la sseguente dinamica di incidente sperando di essere il più chiaro possibile.
    Percorrevo una strada urbana a doppio senso di marcia, quando avvicinandomi ad un intersezione sul lato sinistro (incrocio a T) mi apprestavo a svoltare a sinistra. Appurato che di fronte non sopraggiungeva nessuno inizio la manovra, ma nel frattempo non mi ero accorto (guardavo avanti per vedere che non provenisse nessuno) che un furgone aveva iniziato la manovra di sorpasso pertanto ci siamo colpiti.
    Tenga presente che si tratta di strada urbana a doppio senso di marcia, con una sola corsia per senso, a parte di strisce pedonali a ridosso dell’incrocio, non è presente alcuna segnaletica ne di terra ne verticale.
    Secondo l’assicurazione c’è concorso di colpa al 50%, secondo me alla luce dell’art. 148 comma 12 del codice della strada non è proprio così. Lei cosa ne pensa?

    1. Gent.mo David,
      purtroppo dinamiche del tipo che ci ha descritto conducono nella maggior parte dei casi ad un Concorso di Colpa. Questo perché, come spiegato in altre occasioni, il mancato rispetto della condotta imposta dal codice della strada segue un percorso diverso da quello inerente alla dinamica del sinistro.
      Cordialmente.

  64. buona sera, potrebbe aiutarci a capire quanto è accaduto: mio marito nel recarsi al lavoro alle 5,30 del mattino percorre una strada cittadina che alla sua sua estremità con stop immette su un’altra strada a doppio senso, dopo aver controllato che non vi erano veicoli che sopraggiungevano ha svoltato verso sinistra per proseguire il suo cammino ma un auto a velocità sostenuta è sopraggiunta che dopo una frenata di circa dieci metri colpisce la nostra macchina sulla parte posteriore all’altezza della ruota spostandola dalla sua traiettoria. Si è compilato il CID da dove però si evince solo il danno ai due veicoli e che in mancanza dell’intervento delle forze dell’ordine si contava con i passi la strisciata delle ruote nel tentativo di frenata. Noi sosteniamo che la responsabilità sia al cinquanta per cento ma pare che non sia così scontato. Lei cosa ne pensa. Grazie

    1. Gent.ma Ermelinda,
      il CID dovrebbe riportare, oltre al danno dei due veicoli o alla descrizione, anche la dinamica del sinistro attraverso la compilazione dei riquadri dedicati ai due veicoli.
      Considerando una constatazione amichevole correttamente compilata, spetterà alle Compagnie coinvolte stabilire le relative responsabilità. Ma in questi casi è facile che si giunga ad una responsabilità paritaria come lei pensa.
      Cordialmente.

  65. Buonasera, avrei bisogno di una delucidazione su un sinistro capitatomi ben 8 mesi fà e dal quale ancora non ne siamo usciti.
    Mi trovavo fermo ad un semaforo rosso ben oltre la linea d’arresto ma prima dell’incrocio (tra la linea d’arresto e l’incrocio ci sono circa 8 mt)quando un altro veicolo mi ha tamponato e mi ha spinto in mezzo all’incrocio facendomi urtare un 3′ veicolo che proveniva col verde.
    Chi ha tamponato ha ammesso immediatamente il torto ed ha firmato il cid, io a mia volta ho firmato un cid al terzo veicolo e abbiamo consegnato il tutto alle rispettive assicurazioni.
    Ora il perito del tamponante sta facendo perdere un sacco di tempo perchè non vuole risarcire e dovrò mettere un legale
    Secondo Lei chi ha ragione?
    graze mille

    1. Gent.mo Alfonso,
      la dinamica descritta attribuisce la responsabilità al conducente che ha tamponato. È necessario probabilmente in questo caso che lei si rivolga ad un legale di fiducia che possa approfondire l’accaduto ed eventualmente consigliarla sul da farsi.
      Cordialmente.

  66. Grazie mille per la risposta celerissima.
    Chiedo scusa ma sono passati davvero tanti anni dall’ultima volta in cui mi sono trovato in questa situazione,quindi presumo che le cose siano cambiate.Ora mia moglie cosa dovrebbe fare:
    a) stilare la famosa “lettera” indirizzata all’assicurazione del tipo, in cui viene descritto l’accaduto e quindi anche tutti i danni.
    b) telefonare al servizio clienti della sua assicurazione e chiedere come muoversi e cosa fare.
    grazie ancora.

    1. Gent.mo Gaetano,
      da quanto si deduce non è stata compilata una Constatazione Amichevole di Incidente. Nel qual caso sarebbe opportuno provvedere in tal senso con l’altro conducente. Provi a rivolgersi alla sua Agenzia che le saprà dare certamente tutte le corrette indicazioni del caso.
      Cordialmente.

  67. Salve,qualche giorno fa mia moglie aveva parcheggiato la sua auto lungo il marciapiedi del panettiere e al ritorno in macchina,nel fare la manovra per riprendere la carreggiata, non ha visto dietro di sè che intanto si era fermata una motocicletta perpendicolare al marciapiedi per cui l’ha urtata qual tanto che basta per mandarla a terra…si è sganciato il faro, si sono rotti pezzettini di carena e poco altro;penso che mia moglie abbia torto e al momento si sono scambiati solo i numeri per cercare di liquidare la cosa senza assicurazioni.Però il tipo ha fatto una lista TROPPO lunga di danni rilevati dal suo carrozziere.
    1) siamo sicuri che il torto è tutto di mia moglie?
    2) se si, come faccio ad essere sicuro che siano documentati i veri danni, qualora decidessi di pagarlo tramite assicurazione ?
    grazie mille per la disponibilità

    1. Buongiorno Gaetano,
      per la prima domanda, la risposta è affermativa. Si, siamo sicuri che la responsabilità del sinistro è di sua moglie.
      Per la seconda domanda sarà il perito coinvolto nella quantificazione del danno effettivamente subito a stabilirne l’entità.
      Cordialmente.

  68. salve vorrei sapere di chi è la colpa in un sinistro che mi è capitato: in un parcheggio a senso unico in una piazza con parcheggi a destra e sinistra la macchina di destra mette la freccia per parcheggiare mentre procedevo per parcheggiare sul lato sinistro del parcheggio cambia improvvisamente idea sterza per andare nei parcheggi di sinistra facendomi tutta la fiancata da dopo la ruota anteriore in poi, presi tutti i dati non vuole firmare il cid perche non d’accordo per la colpa e la mia assicurazione mi dice che probabilmente ci sarà il 50 e 50. i vigili non sono intervenuti fisicamente ma hanno detto all’altra persona di non firmare e di fare il foglio. E’ giusto???

    1. Gentile Luca,
      probabilmente, e questo dipenderà dalle valutazioni che effettueranno le Compagnie coinvolte, le sarà attribuito un 50% di Responsabilità. Il Concorso di Colpa è la soluzione più ricorrente in questi casi, soprattutto se c’è disaccordo tra le parti.
      Cordialmente.

  69. Buonasera, vorrei avere delle informazioni sul sinistro capitato a mia moglie. Procedendo regolarmente sulla sua corsia nel fare una curva a destra (inizialmente allargandosi per evitare un’autovettura in sosta che occupava di circa 1 metro la carreggiata) si è trovata un’autovettura che si immetteva nella sua strada e per potersi scambiare a stretto la curva andando ad urtare l’autovettura in sosta che risultava ferma e contromano rispetto alla sua direzione infatti è stato provocato il danno nel paraurti di dietro. Non essendoci nessuna segnaletica che regolamenta il parcheggio e delimita la carreggiata questa autovettura è da ritenersi a tutti gli effetti in circolazione contromano (art. 3 e 157 del codice della strada). Non avendo potuto chiamare i vigili mia moglie ha provveduto a citofonare alla proprietaria rimanendo d’accordo che si sarebbero visti nel pomeriggio per il CID. Al momento di compilare il CID l’altra parte aveva spostato l’auto in modo da non arrecare intralcio ed affermava di non avere alcuna colpa sull’accaduto perchè la macchina era posteggiata. Avendo fatto le foto al momento dell’incidente le ho fatto vedere che non era quella la posizione giusta della macchina. La mia assicurazione dice che ho torto al 100% ma però la “sosta” dell’auto non è indicata negli esempi da lei sopra descritti. Come mi devo comportare? Grazie e complimenti.

    1. Gent.mo Vittorio, intanto grazie mille per i complimenti.
      Purtroppo la dinamica descritta attribuisce la piena responsabilità del sinistro a sua moglie. Questo indipendentemente dal fatto che il veicolo di controparte abbia commesso un’infrazione sostando irregolarmente. I due aspetti, dinamica del sinistro e infrazione seguono giuridicamente due strade diverse.
      Cordialmente.

  70. giorno vorrei cortesemente avere una informazione un auto (A) ferma ad un semaforo rosso veniva urtata nella parte posteriore da una moto (B) che stava effettuando manovra di sorpasso in una strada ove vige il divieto di sorpasso.La moto dopo aver urtato l’auto sbandava e cadeva finendo sulla corsia opposta dove provenivo io con la mia vettura (C) arrecandomi chiaramente molteplici danni. Vorrei gentilmente sapere se il danno può essere liquidato come risarcimento diretto nonostante il coinvolgimento di tre mezzi ed in considerazione che la moto ha urtato prima il mezzo A e poi il mezzo C senza nessun contatto tra questi ultimi due. Grazie!!!

    1. Gent.mo Giacomo,
      è evidente in entrambe le circostanze che la responsabilità del Sinistro sia attribuibile al Veicolo B (nella fattispecie da Lei descritta al motociclo).
      Per la Gestione del particolare Sinistro però a nostro avviso potrebbero essere seguite entrambe le strade, ma questo dipenderà da come è stato affrontato l’evento. Sono state compilate due Constatazioni Amichevoli di Incidente differenti? E se si con quali modalità? Sono intervenute le Autorità? Qual’è la dinamica descritta? Le variabili possono essere tante ed ogni Sinistro fa storia a se. Spetterà alle Compagnie di Assicurazioni coinvolte stabilire quale sia la strada più corretta da percorrere.

      Cordialmente.

      1. Gent.mo Salvatore
        Purtroppo non è stato possibile compilare le contestazioni amichevoli in quanto il motociclista si trova attualmente ( il fatto avvenuto il 02.c.m.) ricoverato comunque, il personale della polizia municipale intervenuta è del parere di compilare un unico verbale che rappresenti la dinamica di tutto l’incidente.
        Grazie per la sua cortesia e per il gentile riscontro.

        1. Gent.mo Giacomo,
          non essendoci le Constatazioni sarà comunque impossibile procedere con il risarcimento diretto. Come vede anche le Autorità hanno compilato un unico verbale che rappresenta la dinamica di tutto il sinistro. Le Compagnie coinvolte agiranno di conseguenza.
          Cordialmente.

  71. Salve, ieri martedì 26 agosto 2014, circolavo in una strada provinciale a doppio senso di marcia, il veicolo che mi precedeva era a sua volta preceduto da una vettura che procedeva ad una velocità minima e si spostava sulla destra per lasciare alla macchina dietro la possibilità di sorpassare nonostante non si potesse.
    E così è stato.
    Il veicolo che mi precedeva ha sorpassato.
    A questo punto ero io che seguivo la vettura che andava a velocità minima e così, anche io, alla prima occasione possibile, mi sono apprestata ad effettuare il sorpasso.
    Al rientro in carreggiata sento un urto, credevo si trattasse dello specchietto ma quando mi accorgo che il veicolo che avevo sorpassato mi seguiva lampeggiando, ho capito che mi dovevo fermare. Il proprietario di questo veicolo sosteneva di essere stata io a sbagliare il rientro in carreggiata provocando così l’urto.
    Sinceramente non mi sono resa proprio conto della dinamica dell’incidente ma quando questa persona mi ha chiesto quanti soldi avessi in portafoglio, mi è venuto qualche dubbio.
    Lui si è preso i 30 euro in mio possesso lasciando scivolare l’accaduto così.
    Ma riflettendo bene, ho l’impressione che questa, sia stata una manovra voluta con lo scopo di estorcermi denaro.
    E magari, come ha fatto con me, ha fatto anche ad altri.
    Mi piacerebbe avere il parere di qualcuno in merito.
    Grazie
    Saluti

    1. Gent.ma Brunilde,
      come ha potuto constatare di persona non è mai opportuno risolvere tali circostanze con “quanto hai nel portafoglio…” o altro. Lei ha effettuato un sorpasso e rientrando in carreggiata riferisce di aver sentito un urto… Per cui supponiamo che effettivamente il contatto ci sia stato. Ma è sempre indispensabile, dopo aver visionato l’eventuale danno arrecato e/o subito, compilare la Constatazione Amichevole di Incidente, o far intervenire le Autorità soprattutto quando ci si trova dinanzi a “Casi Sospetti”. Quale può essere il nostro parere? Soltanto quello di evitare comportamenti di questo tipo in caso di Sinistro e di utilizzare tutti i mezzi messi a disposizione dalla normativa e dal Codice della Strada. Cordialmente.

      1. La ringrazio infinitamente per il riscontro, sono perfettamente d’accordo con quanto ha scritto.
        Il fatto è che mi trovavo a confrontarmi con tre soggetti di altra nazione, loschi e minacciosi.
        Essendo sola e per nulla propensa a scontri, mi sono lasciata manipolare come rischiesto da loro.
        Poi, riflettendo… mi è sorto il dubbio di essere stata vittima di una situazione volutamente provocata.
        Per carità, se queste persone, erano in buona fede, mi assumo la responsabilità perchè chiaramente la colpa è mia ma il mio intuito femminile mi dice che non è stato per nulla così.
        In più, non ho neppure avuto la prontezza di prendere il numero di targa di questa vettura. L’urto ha provocato solo una strisciata superficiale e putroppo la cosa è finita così!
        Grazie ancora per il gentile riscontro.
        Cordialità.
        Brunilde

  72. buon giorno alcuni giorni fa sono rimasto coinvolto in un incidente stradale sulla A3 (salerno reggio calabria) La dinamica dell’incidente e’ questa: mentre io circolavo sulla corsia di sorpasso allo svincolo di lamezia terme alcune vetture si immettevano nella corsia adibita a deflusso creata restringendo ulteriormente la corsia principale mentre tutti i veicoli si incolonnavano per uscire sulla corsia principale ,un veicolo usciva dalla fila e si immetteva direttamente sulla corsia di sorpasso mentre io con il mio veicolo sopraggiungevo nel momento in cui mi ha visto ha cercato di rientrare nella fila ma non riuscendoci ha inchiodato sulla corsia di sorpasso ed io non ho potuto evitarlo e lo ho tamponato. La polizia stradale ha constatato che non vi era da parte mia alcuna frenata perché non ho avuto lo spazio ed il tempo per poter frenare. Tutti mi dicono che avendo tamponato ho comunque torto, io non la penso così’ e gradirei avere un costo parere.

    1. Gent.mo Salvatore, il tamponamento presume sempre una responsabilità principale da parte di “chi tampona”. Ciò non toglie che, avvalendosi del verbale redatto dalle autorità e di eventuali testimonianze, lei possa chiedere che la responsabilità del sinistro, in virtù della particolare dinamica descritta, sia equamente ripartita.
      Cordialmente.

  73. Buonasera, sono rimasta coinvolta in un incidente su una strada con una corsia in un senso di marcia e l’altra corsia nell’opposto senso, con linea continua al centro della carreggiata. Un motorino, invadendo la corsia del senso opposto, per saltare la fila al semaforo rosso, mi ha sorpassata mentre svoltavo a sinistra (ho segnalato correttamente la svolta), prendendomi sulla fiancata. Si è assunto la colpa interamente, compilando il cid, e barrando la casella 15. Nelle annotazioni abbiamo scritto specificatamente che lui ha invaso inopportunamente la corsia del senso opposto di marcia, dove era segnalato il divieto di sorpasso. Ora la mia assicurazione (la mia!!) ha aperto il concorso di colpa. Secondo Lei non dovrei avere ragione io? l’altro conducente è stato molto disponibile e si è scusato duemila volte, più che fargli firmare che ha invaso la corsia contromano non so cosa fare…

    1. Gentile Katiuscia,
      il tutto dipende da ciò che è stato indicato sulla Constatazione Amichevole. Se lei ha indicato (mettendo una X sull’apposita casella) che il suo veicolo svoltava a sinistra, mentre l’altro sorpassava e controlla la “Tabella delle Responsabilità” troverà in corrispondenza delle dinamiche una “C” che indica un Concorso di Colpa. Questo indipendentemente dal fatto che il motorino abbia sorpassato invadendo la carreggiata opposta e oltrepassando la linea continua. I sistemi informatici delle Compagnie non permettono (in caso di Compilazione del CID con doppia firma) di inserire “opinioni” o altro, ma si limitano a recepire ciò che è stato contrassegnato sul Modulo Blu. In base all’incrocio delle caselle stabiliscono il Torto, la Ragione o il Concorso di Colpa. Ecco perché si ritrova in questa situazione. Ciò nonostante è opportuno, laddove ci fossero, raccogliere eventuali testimonianze, compresa quella della controparte che si assume la piena responsabilità e renderle alla sua Compagnia per cercare in qualche modo, attraverso un’indagine più approfondita sull’accaduto, di modificare l’esito del Sinistro.
      Cordialmente.

  74. salve … l altro giorno uscendo con la mia auto in retromarcia dall ingresso di casa mia inavvertitamente ho cozzato contro lo sportello di un auto in sosta… il proprietario mi ha proposto di compilare il modulo cid non riuscendo ad accordarmi in altra maniera ….. La colpa penso non sia del tutto la mia perché la via era completamente sgombera di altre auto, ma nonostante tutto quel veicolo era parcheggiato proprio davanti al mio ingresso…. l assicuratore mi ha consigliato di compilarlo ma di non firmarglielo…. Ora sono completamente in torto o è colpa anche dell altro veicolo… che io sappia nei limiti del possibile davanti ai passi carrabili dev esser lasciata sempre un po di tolleranza .. attendo risposta grazie

    1. Gentile Corrado,
      la dinamica del sinistro che descrive le attribuisce una piena responsabilità. Era in retromarcia e l’altro veicolo era in sosta. Tralasciando la regolarità della sosta, questo è ciò che la tabella che può consultare in questo Articolo, determina.
      Cordialmente.

  75. Salve,
    A me successo un incidente stavo in citta senso unico due corsie ,Veicolo A sono io che stavo sull’a destra ho messo la freccia a sx e lentamente frenavo ed B machina a sorpasato a destra affiancco mio veicolo e colpito mio destro lato un po porta .paraurti anteriori .Di chie colpa?

    1. Gent. Anna,
      nel suo, come in altri casi poniamo sempre l’attenzione sulle modalità di compilazione (ammesso che ciò sia stato fatto) della Constatazione amichevole di Incidente o sull’intervento delle Autorità, o di eventuali testimoni. In realtà molteplici possono essere le variabili che attribuiscono la responsabilità ai veicoli. Il suo caso, statisticamente, potrebbe risolversi con un concorso di colpa.
      Cordialmente.

  76. Buonasera, volevo chiederle un parere su un incidente accadutomi il 28/07/2014. Un’auto subito prima di me entra in un parcheggio di un piccolo supermercato. Io seguo a ruota. L’auto avanti a me che era andata avanti si ferma ed io mi fermo valutando se parcheggiare al primo parcheggio di lato all’accesso all’entrata o a quello di fronte. Mentre valuto vedo che la macchina davanti a me innesta la retromarcia ma non parte. Io osservo e dopo pochissimo la macchina in retromarcia si muove. Vedendo che non si ferma io suono, ma la macchina non si ferma e mi prende di lato sulla curva della ruota dx in alto. Io scendo e la persona mi dice che non ha sentito il clacson, non ha sentito il suo segnalatore acustico ed è anche evidente che non ha guardato mentre faceva retromarcia.
    Morale della favola c’è il 50 e 50 a detta del carrozziere, del conducente che mi ha tamponato in retromarcia, di una commessa che ha sentito il clacson e ha dedotto che anche io ero in movimento mentre io sostengo che ero ferma. Posso chiederle un suo parere? E’ mai possibile che io che stavo ferma, ho suonato debba dividere la responsabilità con un persona che non ha sentito il clacson, non ha sentito il suo segnalatore acustico e non ha guardato dietro mentre si muoveva? Grazie Giusy

    P.S.
    Mi scusi le scrivo qui non sapendo dove scriverle.

    1. Gent.ma Giusy,
      quello che descrive è il tipico incidente da parcheggio di supermercato se così si può definire. In linea di massima se un veicolo è fermo e l’altro fa retromarcia il torto sta dalla parte di chi ha fatto retromarcia, ma anche e soprattutto in questi casi è importante la modalità di compilazione del modulo CID (ammesso che il CID sia stato compilato e firmato da entrambe le parti). La testimonianza della commessa potrebbe esserle sfavorevole e la dinamica, approfondita dal perito, potrebbe attribuirle un 50% di responsabilità. Il concorso di colpa in situazioni simili è purtroppo più frequente.
      Cordialmente.

      1. Buongiorno, grazie mille per la sua risposta. Il CID non è stato compilato, non ho neppure una foto della posizione. Si stava cercando una soluzione privata, eravamo rimasti che loro ci facevano sapere quanto costava la sostituzione del loro fanalino posteriore (nell’urto si è incrinato niente di che ma loro hanno un AUDI Q5): preventivo 500€ contro i nostri 250/300€. Onestamente nel mio tamponamento a L (io orizzontale e l’altro perpendicolare) mi sembra veramente assurdo che una persona possa scendere e dire che io l’ho tamponata! Bah tutto può essere. Pare che loro ora vogliano fare che ognuno se la ripara da solo. Solo che noi dobbiamo riparare perchè non si apre lo sportello, mentre il loro fanale non ha subito un reale misfunzionamento per cui come dicevano inizialmente non credo che lo sostituiranno. Il mondo va strano…Giusy

  77. Salve se possibile desidererei una delucidazioni su un sinistro: due auto procedono nella stessa direzione su una strada a due corsie + una corsia per i bus in direzione inversa (quindi a sinistra delle altre due). L’ auto A (la mia) procede sulla corsia di sinistra ,rallento ed accendo la freccia per svoltare a sinistra in un’ altra strada . L’auto B che arriva da dietro mi sorpassa , mentre sto per svoltare a sinistra , invadendo totalmente la corsia riservata ai bus in controsenso ed è qui che avviene il sinistro : l’angolo sinistro anteriore dell’ auto A con la fiancata destra dell’ auto B .
    Io ammetto che nello svoltare a sinistra non ho guardato se qualcuno arrivasse da dietro dando per scontato che quella alla mia sinistra è una corsia in cui si dovrebbe procedere in senso inverso fra l’altro riservata ai Bus.
    Il conducente dell’ auto B afferma di aver ragione in quanto lui ha sorpassato sulla sinistra (non importa afferma lui se ha invaso totalmente una corsia di senso opposto ,la colpa è sua (mia) che stava svoltando senza guardare ).
    Ovviamente tra le corsie di marcia e quella riservata al Bus c’ è una doppia linea continua bianca e gialla con un tratto tratteggiato in prossimità dell’ incrocio sulla strada su cui stavo per immettermi.
    Chiedo scusa per essermi dilungato troppo e ringrazio in anticipo.

    1. Gentile Toni, dalla dinamica che ci descrive si ravvisa una responsabilità principale a carico del veicolo B che per effettuare un sorpasso ha invaso una corsia riservata ai Bus. Detto questo il tutto dipende dalle modalità con le quali è stato compilato il Cid, ammesso che ciò sia avvenuto, dal verbale redatto dai vigili, ammesso che le autorità siamo intervenute, dalla dinamica descritta e da eventuali testimonianze. Cordialmente.

      1. Intanto la ringrazio della celere risposta ;
        In occasione del sinistro abbiamo compilato il cid riportando i fatti come da me descritti ,ma il perito ha qualche dubbio sul da farsi .
        Per responsabilità principale a carico del veicolo B lei intende responsabilità totale o qualcosa altro ?

        1. Gentile Toni, è proprio questo l’arcano. Dal canto nostro crediamo in questi casi si tratti di una responsabilità principale ma non totale a carico del veicolo B. Questo, prendendo in considerazione ciò che statisticamente avviene in casi del genere. Ma nulla toglie che possa essere attribuita una responsabilità totale allo stesso veicolo. Come ribadito in altre occasioni, purtroppo ogni sinistro fa storia a se, ed’è dunque difficile stabilire a priori quali saranno le responsabilità attribuite. I fattori che intervengono sono molteplici, le modalità di compilazione del Cid, l’intervento delle Autorità, la dinamica del sinistro, la presenza di eventuali testimoni e per finire come lei stesso cita, le valutazioni del perito che a quanto pare ha qualche dubbio.
          Cordialmente.

  78. Salve ,
    vorrei chiederle delucidazioni in relazione ad un tamponamento : é il caso di una macchina ed un motore entrambi in sosta, ma in doppia fila. Io ho posteggiato la macchina per una breve sosta ( sbagliando chiaramente ), ma subito dopo una vespa è stata posteggiata alle spalle della stessa ad una distanza tale da non essere visibile dallo specchietto retrovisore ( anche la moto dunque si trovava in sosta non consentita). Nel fare retromarcia per permettere alla mia auto di reimmettersi agevolmente nella carreggiata principale, pur avendo guardato lo specchietto retrovisore e non aspettandomi che ci fossero ostacoli, un modestissimo urto a causato la caduta della vespa dal lato opposto. E’ possibile che si tratti di un concorso di colpa, dal momento che sia la mia auto che il suo motore sostavano irregolarmente?. Ci siamo semplicemete scambiati il numero di telefono ma lui sostiene che debba pagare il 100 percento del danno. Grazie

    1. Gentile Nadia,
      la dinamica che ci descrive presume una sua piena responsabilità in quanto ha effettuato una retromarcia e urtato un veicolo in sosta. Tralasciando l’irregolarità della sosta per entrambi la dinamica non è dalla sua parte. La variabile “ci siamo semplicemente scambiati il numero”, e dunque supponendo che non abbiate richiesto l’intervento delle Autorità, ne tantomeno Compilato una Constatazione Amichevole di Incidente (che va sempre fatto), pone un problema. Come intendete risolvere? Quali sono stati, se ci sono stati, i Vostri accordi? Risolverete privatamente o vi rivolgerete indipendentemente alla Vostra Compagnia di riferimento? L’esito di un sinistro, e ogni sinistro spesso fa storia a se, dipende da queste e altre variabili delle quali ovviamente non siamo a conoscenza. Ad ogni modo, come specificato in altri interventi, il nostro consiglio è quello di rivolgersi al proprio Intermediario di fiducia che certamente saprà dipanare tutti i suoi dubbi.

      1. Salve,
        sabato scorso il mio ragazzo ha tamponato un auto che si è fermata improvvisamente per lasciar passare un pedone.
        Posso considerare il concorso di colpa, oppure trattandosi di un tamponamento la colpa è al 100% del mio ragazzo? Grazie

        1. Buongiorno Anna, la dinamica che descrive non lascia spazio ad eventuali altre interpretazioni se non ad una piena responsabilità del suo compagno. L’imprevisto della fermata improvvisa del veicolo che precede, deve essere calcolato ed evitato mantenendo la giusta distanza di sicurezza. Cordialmente.

  79. Gentilmente un veloce quesito: in relazione a un sinistro occorsomi la mia compagnia assicuratrice decide di aprire il sinistro come “card non responsabile” salvo poi a distanza di circa 25 giorni inviarmi senza avermi mai consultato e con dicitura “a pagamento del sinistro……..vs. rif. concorso di colpa” un assegno circolare di inporto ridicolo rispetto ai danni preventivati e forniti al centro perizie dal carrozziere. Le chiedo se la procedura è corretta e se in qualche maniera mi è possibile rifiutare o quantomeno rinegoziare il tutto. Cordialmente

    1. Gentile Marco, tutto è possibile. Come descritto in altre occasioni, e stante il complesso meccanismo di gestione dei sinistri ancora in essere che si spera possa essere opportunamente modificata quanto prima, ogni sinistro fa storia a se. Dipende dalle modalità con le quali è stata compilata la Constatazione Amichevole di Incidente, dalle modalità con le quali Lei e la Controparte avete fatto denuncia alle rispettive Compagnie di Assicurazioni. Per cui è possibile che Lei abbia presentato una dinamica con ragione e che anche l’altro abbia fatto la stessa cosa. Nel momento in cui i dati vengono incrociati il sistema riscontra dichiarazioni difformi e, in assenza di testimonianze, il sinistro viene classificato come “concorso di colpa”. Facciamo delle ipotesi ovviamente ma in questi casi è sempre preferibile rivolgersi al proprio Intermediario o all’Ufficio Sinistri. Se Lei non trovasse opportune le delucidazioni fornite, potrebbe eventualmente proseguire con l’intervento di un legale (anche se, a meno di Sinistri “gravi”, spesso è sconsigliabile in quanto i tempi si allungano e si otterrebbero probabilmente gli stessi risultati). Distintamente.

  80. Salve se possibile desidererei una delucidazioni su un sinistro occorsomi. Proseguivo su di una strada a senso unico in cui non si può circolare per file parallele. Ad un certo punto incontro un restringimento causato dal traffico con un tizio che tenta di uscire da una strada laterale sinistra. Camminavo molto piano e ho evitato il tizio sterzando leggermente sulla mia destra. Purtroppo sulla mia destra e circa tre metri dietro vi era una macchina in una posizione che tentava di sorpassarmi da destra (cosa che secondo me non poteva fare perchè come già detto non è ammessa circolazione per file parallele). Quindi sterzando per evitare la macchina che si intoduceva dalla mia sinistra con la parte posteriore della mia automobile con il mio paraurti posteriore destro ho strisciato il paraurti anteriore sinistro dell’altra auto che si trovava sulla mia destra. Ho torto io che ho “virtualmente” cambiato corsia all’interno della stessa carreggiata oppure ha torto lui che stava tentando di superarmi da destra? O abbiamo torto tutti e due, o magari tutti e tre considerando il tizio che tentava di immettersi in carreggiata da una strada laterale? Grazie

    1. Gentile Giovanni, dinamiche di questo tipo vanno valutate singolarmente e le variabili che entrano in gioco sono molteplici. È stata compilata una Constatazione Amichevole di Incidente? Sono intervenute le Autorità? È necessario, ad esempio, valutare in che modo è stata compilata la Constatazione o il Verbale redatto dalle Autorità. La situazione si complica se non è stata fatta nessuna delle due cose. Sarà compito dei Periti e delle Compagnie coinvolte analizzare l’accaduto e stabilire le responsabilità. Verdetto sul quale lei potrebbe non essere d’accordo e richiedere l’intervento di un legale. La nostra modesta opinione è che potrebbe risolversi con un Concorso di Colpa. Distintamente.

  81. salve ,vorrei un’informazione riguardo un sinistro in cui è stato coinvolto mio figlio…..c’è una strada privata in cui ci sono varie abitazioni tra cui anche la mia,dalla stessa strada si accede ad una proprietà privata con piazzale e recintata con cancello,mio figlio facendo retromarcia per immettersi sulla strada comunale ,è stato tamponato dalla signora che ,senza guardare se ci fosse qualcuno in strada (auto o pedoni) è uscita anch’essa in retromarcia e frettolosamente dalla sua proprietà privata per immettersi sulla strada privata…..chi ha torto???

    1. Gent.ma Maria,
      la dinamica che ci descrive in linea di massima attribuisce un concorso di colpa (i veicoli erano entrambi in retromarcia). Concentrerei di più l’attenzione sul luogo di accadimento che a quanto pare è circoscritto ad un’area privata non equiparata ad area pubblica (e dunque non di uso comune). In tale circostanza la Garanzia RC Auto non sarebbe operativa se non con una particolare estensione di Garanzia, che non sappiamo se lei ha acquistato con la sua Polizza. Si rivolga direttamente al suo intermediario per chiarire tali aspetti, compreso quello inerente al sinistro.

  82. Desidererei,se possibile, un chiarimento riguardo un incidente occorsomi l’anno scorso. Premesso che l’inesperienza (in 20 anni non sono mai stata coinvolta in un incidente) e la mia estrema ingenuità mi hanno portato a gestire male la pratica fin dall’inizio, vorrei sapere come comportarmi e cosa aspettarmi nella malaugurata ipotesi dovesse accadermi ancora.
    Questa la dinamica dell’incidente: mentre circolavo con il mio scooter un’auto in sosta aprì lo sportello e mi colpì nella parte posteriore facendomi così andare a sbattere nel muro sul lato opposto. Il signore riconobbe subito la sua colpa e mi assicurò che sarebbe andato a fare la denuncia all’assicurazione. 1° mio errore: non compilai subito il CAI (così,almeno penso, sarebbero finiti i miei guai) Poi,consigliato dalla sua assicurazione, non volle più firmarmi il CAI e pretendeva il concorso di colpa. Feci allora denuncia alla mia assicurazione la quale mi disse che non riusciva ad inoltrare la denuncia in quanto l’auto risultava non coperta da assicurazione (non aveva ancora rinnovato)e mi disse che non poteva fare nulla. Allora mi rivolsi al mio legale presentando alla mia assicurazione la denuncia cautelativa. Alla fine sono stata interamente risarcita (sono in attesa solo del risarcimento per le lesioni fisiche)dall’assicurazione della controparte alla quale il mio legale aveva inviato richiesta di risarcimento, quindi con un indennizzo diretto. Ieri,al rinnovo della mia polizza, mi sono ritrovata declassata perchè anche il signore,che non aveva subito alcun danno, aveva presentato richiesta di risarcimento ed era stato pagato.
    Dopo due ore di discussione,in cui mi ha riempito la testa di chiacchiere, il mio agente non mi ha lasciato altra scelta che accettare la situazione (perchè se fossi andata in altra agenzia con l’attestato di rischio macchiato avrei comunque pagato parecchio)perchè diceva che l’unico modo per non declassare è presentare una sentenza che mi da ragione al 100% mentre io avevo accettato una transazione. Ma la transazione io e il mio legale l’abbiamo accettata perchè l’assicurazione della controparte mi risarciva pienamente il danno e quindi abbiamo deciso di evitare una causa.
    Ora, io mi chiedo com’è possibile risarcire entrambi pienamente e poi declassare entrambi? Se siamo stati risarciti entrambi è stato riconosciuto il concorso di colpa,o no? E se c’era il concorso nessuno dei due sarebbe dovuto essere nè risarcito pienamente nè declassato. O sbaglio? Come faccio a sapere la percentuale di colpa che mi è stata attribuita?
    In più, non esiste un termine di 3 giorni per presentare denuncia all’assicurazione? La denuncia del signore alla sua assicurazione fu fatta il 14 marzo 2013 e l’incidente si era verificato il 23 febbraio. Io presentai la denuncia il 25 febbraio (in quanto il 23 era sabato). E la mia denuncia cautelativa non avrebbe dovuto impedire alla mia assicurazione di pagare la controparte?
    Le cose stanno proprio come mi ha detto la mia assicurazione o sono stata vittima di una truffa? E se è così,posso ancora fare qualcosa anche se ho pagato il premio in scadenza?
    Chiedo scusa per essermi dilungata troppo e ringrazio in anticipo.

    1. Gent.ma Imma, ci spiace per l’accaduto ma, come Lei stessa afferma, è stato commesso un errore nel non compilare il modulo Blu a seguito del sinistro. È un aspetto che tanti assicurati trascurano ed un errore che porta spesso a conseguenze del tipo che ci ha descritto con l’intervento di legali, perdita di ulteriore tempo, e mancanza di certezze sull’effettiva dinamica che a sua volta può comportare un concorso di colpa. In questi casi, se la controparte si rifiuta di compilare la constatazione amichevole, è preferibile chiedere l’intervento delle autorità. Detto questo, è vero anche che l’attuale sistema di gestione dei sinistri presenta serie difficoltà e certamente un’operatività complessa, per cui non riusciamo a darLe delucidazioni sull’accaduto. Resta indispensabile, per i chiarimenti, rivolgersi al proprio intermediario di fiducia o direttamente al Compagnia di Assicurazioni, anche attraverso un Reclamo. Cordialmente.

  83. salve,
    vorrei avere un informazione se possibile riguardo ad un sinistro che mi ha coinvolto venerdì scorso in un parcheggio interno all’azienda ospedaliera. rispetto agli scemi proposti sicuramente la colpa è principalmente mia (4b) anche se vorrei capire se esistono gli estremi per un eventuale concorso di colpa. Infatti rispetto allo schema , io uscivo da un parcheggio con lo stop più arretrato rispetto all’immissione della corsia, davanti avevo le strisce pedonali, sulla sinistra avevo tre macchine parcheggiate sul bordo strada che occludevano in parte la visuale e mi immettevo su una corsia a senso unico . Dopo aver guardato a dx e a sx ho procetuo a partire e mi sono trovata a tamponare con la parte sx del mio paraurti anteriore lo sportello anteriore lato passeggero di un altro veicolo che non avevo visto anche perchè procedeva evidentemente a velocità superiore a quella che si dovrebbe tenere dal momento che 2 secondi prima non c’era. Preciso che poco prima del punto è presente un sottopassaggio con relativa salita da cui proveniva questa vettura che come tale non era visibile e non ci sono specchi che facilitino la visuale. L’urto ha fatto partire anche il mio viasat e dato che avevo appena iniziato ad immettermi ed ero in prima max a 5km/h è palese che abbia tamponato qualcuno che non era fermo e non andava proprio piano.

    1. Gentilissima Erica, la dinamica che ci descrive purtroppo non lascia “troppi” margini di interpretazione e in linea di massima Le attribuisce la piena responsabilità del sinistro. Ciò nonostante è molto importante descrivere l’accaduto alla propria Compagnia di Assicurazioni esattamente come ha appena fatto con noi di modo da consentire un utilizzo in sua difesa laddove fosse possibile. Se poi è stata compilata una Constatazione Amichevole di Incidente con doppia firma dove Lei ha ammesso la sua responsabilità, la cosa diviene molto più complessa. Distintamente.

  84. vorrei chiedere un informazio riguarda un incidente
    una macchina che proviene da una strada privata altra macchina strada provincile.la dinamica sell icidente e che la macchina che proveniva dalla strada provinciale non ha potuto evitare impatto sterzando e riuscita a prenderla in dietro laterale.adesso danno la colpa alla macchina che proveniva dalla provinciale e poca colpa a quella della strada privata perche il conducente ha detto che che non ha fatto in tempo a passare la strada.e giusto secondo voi

    1. Gentile Lorenzo, i Sinistri RC Auto spesso non risultano chiarissimi nella dinamica e questo può comportare un’attribuzione di responsabilità anche in circostanze “insospettabili”. Ad esempio nel caso che ci espone e se controlla anche la tabella delle responsabilità riportata nell’articolo, il veicolo che proviene da una strada privata o in sosta che urta un altro veicolo ha sempre responsabilità principale. Ma ciò non significa che sarà sempre così. Può essere ad esempio che i due conducenti abbiano compilato e firmato il modulo blu (o Constatazione Amichevole di Incidente) in modo errato o difforme non descrivendo così ciò che è accaduto realmente (questo capita molto spesso) o ancora che siano intervenute le Autorità e che queste abbiano raccolto le testimonianze dei soggetti coinvolti e redatto un verbale dal quale si evince che la responsabilità principale sia a carico del veicolo sulla strada provinciale. Le variabili possono essere davvero tante, ma in linea di massima a meno che non si tratti di un semplice tamponamento (dove chi tampona ha sempre responsabilità principale) la dinamica del sinistro può attribuire responsabilità ad uno o all’altro veicolo in misura maggiore o meno.

Comments are closed.