Carta giovani nazionale 2023

Carta giovani nazionale 2023

Non sempre è solamente retorica quella che le istituzioni fanno nei confronti delle nuove generazioni. Con la Carta giovani nazionale 2023 le parole lasciano il posto ai fatti. Ma vediamo meglio in dettaglio di cosa esattamente si tratta.

Cosa è la carta giovani nazionale 2023

Esiste un’App dei servizi pubblici che molti conoscono, denominata Io. Con essa è possibile interagire, direttamente dal proprio smartphone, con moltissime realtà amministrative, locali e nazionali. Tra le tante funzionalità che essa offre, c’è anche quella che consente di poter attivare la cosiddetta “Carta giovani nazionale 2023“.
Con un Decreto dello scorso 27 febbraio 2020, il Ministero per le Politiche Giovanili e lo Sport ha dato il via all’iniziativa “Carta giovani nazionale”, oggi al suo terzo anno di vita ed in procinto di avviarsi al quarto. Come riportato sulla pagina introduttiva al servizio, sulla piattaforma Io, scopo del programma è quello di “[…] promuovere una migliore qualità della vita delle giovani generazioni, sostenendone il processo di crescita e incentivando le opportunità volte a favorire la partecipazione ad attività culturali, sportive e ricreative, anche con finalità formative.
Nello specifico, si tratta di una carta virtuale, dedicata ai giovani italiani ed europei residenti in Italia dai 18 ai 35 anni di età, che consente di ottenere sconti, agevolazioni economiche o funzionali, su beni e servizi pubblici o privati che, di volta in volta, vengono segnalati sull’applicazione.

Come aderire al programma

Per poter attivare la carta, è necessario possedere una identità digitale riconosciuta dalla Pubblica Amministrazione (SPID o CIE). Una volta scaricata la App Io, è possibile autenticarsi e richiedere il servizio. Seguendo quindi delle semplici istruzioni, alla fine del processo sarà possibile trovare la Carta Giovani Nazionale (CGN) nella propria area dedicata.
Essendo un documento virtuale personale, la carta riporterà i dati identificativi del beneficiario, ossia:

  • Nome e cognome;
  • Codice fiscale;
  • Stato e data di attivazione;
  • Data di scadenza.

Al compimento del trentaseiesimo anno di età, la CGN si disattiva automaticamente.

Sconti e agevolazioni giovani con la CGN

Nella sezione “Portafoglio” della carta, è possibile trovare un elenco costantemente aggiornato degli operatori, pubblici e privati, aderenti al programma. La ricerca può essere effettuata sia per nome dell’operatore sia per categoria merceologica.
Le opportunità disponibili per l’acquisto a condizioni di favore sono molteplici, e variano costantemente nel tempo. Possiamo elencare di seguito, tra le varie, quelle che riteniamo più significative:

  • acquisto di biglietti (spettacoli, cinema, teatro, concerti);
  • acquisto di biglietti di trasporto;
  • accesso a servizi di mobilità;
  • acquisti di servizi di telefonia e accesso ad internet;
  • accesso a piattaforme streaming;
  • acquisto di libri, pubblicazioni, audiolibri, ebook;
  • accesso a musei, mostre, parchi;
  • accesso a corsi di sport, di musica, di teatro o di lingua straniera;
  • accesso a strutture ricettive;
  • accesso a strutture dedicate al benessere psicofisico.

La carta EYCA

Tra gli sconti giovani più interessanti segnaliamo – per chi ha meno di 31 anni – la carta EYCAEuropean Youth Card Association“. Si tratta in questo caso di una carta europea aggiuntiva, visibile nell’applicazione contestualmente alla CGN. Anch’essa, come la Carta giovani nazionale, offre agevolazioni che possono essere consultate direttamente sul portale EYCA alla voce discounts.

Riccardo Cantini

Nato a Piombino (LI) nel 1969, vive a Firenze da circa trent’anni. Laureato in filosofia, è stato editor e product manager per diverse realtà editoriali fiorentine. Da oltre dieci anni svolge l’attività di consulente assicurativo. Si interessa in particolare di soluzioni assicurative per le PMI, di previdenza integrativa e di soluzioni d’investimento assicurativo.