Maggio 28, 2024
Polizze accessorie

Le garanzie aggiuntive sono polizze assicurative che offrono una protezione supplementare alla copertura RC auto. Esse sono progettate per fornire una maggiore tranquillità alla guida, a seconda delle esigenze dell’automobilista e le sue abitudini di guida. Ma quali sono le coperture più richieste?

Infortuni del conducente

Polizza piuttosto frequente nella prassi è quella “infortuni del conducente”. Tale polizza copre anche l’invalidità permanente (oppure la morte) del soggetto conducente responsabile del sinistro stradale. Essa si attiva quando il conducente del mezzo sale a bordo, operando dunque in conseguenza di malore o di stato d’incoscienza anche per gli infortuni subiti durante la fermata e la ripresa della marcia.

Tuttavia, per poter essere utilmente attivata, è necessario che l’evento negativo non sia stato determinato da uso ed abuso di alcool o sostanze stupefacenti e psicotrope. Se si è interessati all’argomento, sicuramene è possibile trovare qui maggiori informazioni su come funziona una polizza infortuni conducente.

Furto e incendio

L’assicurazione furto e incendio è una delle garanzie accessorie più richieste, specialmente per chi utilizza l’auto con una certa frequenza oppure dispone di un veicolo nuovo e/o costoso.

La polizza furto e incendio copre i danni causati dai fulmini, dal surriscaldamento del motore, da scoppi ed esplosioni, da incendi ecc., nonché il furto dell’auto consumato o solo tentato e i danni derivanti dal tentativo di sottrazione degli oggetti all’interno del veicolo.

Tuttavia, non è previsto un risarcimento se il proprietario non ha custodito il veicolo attentamente (ad esempio se ha lasciato le chiavi inserite nel blocchetto di accensione) o se è stato tenuto un comportamento negligente.

Polizza cristalli

Tra le coperture aggiuntive è possibile citare anche la polizza cristalli, che tutela l’assicurato in caso di danni ai vetri del veicolo. Questa garanzia, nello specifico, permette di sostituire o riparare i cristalli laterali, il lunotto posteriore e/o il parabrezza, in caso di rottura provocata da terzi o accidentale.

Purtroppo, i danni ai cristalli rientrano tra quelli più frequenti subiti dalle autovetture e la sostituzione si aggira intorno ai 1000 euro, pertanto stipulare una polizza cristalli potrebbe essere vantaggioso. Inoltre, gli automobilisti che circolano con i vetri rotti rischiano multe fino a 355 euro (più 170 euro se la violazione del codice della strada avviene in autostrada).

Assistenza stradale

La polizza assistenza stradale, come il nome stesso suggerisce, garantisce il soccorso in caso di sinistro stradale o di semplice guasto e consente al soggetto assicurato di evitare i costi aggiuntivi in caso di intervento di un carro attrezzi.

Grazie all’assistenza stradale offerta, il mezzo viene recuperato e trasportato presso un’officina convenzionata con la compagnia (oppure presso quella indicata dall’assicurato). In alcuni casi, inoltre, è possibile anche usufruire di una riparazione del mezzo direttamente sul posto, senza dover attendere l’arrivo del carro attrezzi.

Tutela legale

Una delle polizze facoltative più economiche presenti sul mercato è quella che offre la tutela legale ed è finalizzata alla copertura di tutte le spese legali concernenti qualsiasi tipologia di controversia che ruota attorno alla circolazione del veicolo assicurato.

Più precisamente, la polizza garantisce il rimborso delle spese di difesa, ove l’assicurato venga chiamato in giudizio in caso di lesioni oppure per omicidio a seguito di sinistro.