Con questa rubrica ogni mese cerchiamo di raccontare quello che succede nel mondo delle assicurazioni. Novità rilevanti per i lettori e i consumatori. Alcune di queste notizie, di volta in volta, saranno oggetto di approfondimenti specifici, se ritenute di particolare interesse per chi ci legge.

Strategie d’impresa

Partnership Zurich Connect – Hype per l’RCA

Zurich Connect, compagnia online del gruppo Zurich, ha stretto una partnership con la società fintech Hype. Come riporta la news della società biellese, i clienti Hype potranno preventivare ed acquistare – il tutto in modalità digitale – le polizze RCA Zurich Connect, addebitandosi il costo sul proprio conto corrente. Il bacino di utenti potenzialmente interessati all’offerta si aggira intorno agli 1,3 milioni.

AON – Euler Hermes Italia e la polizza contro le indsolvenze per i commercialisti

Il broker AON, in collaborazione con la società specializzata in assicurazione del credito Euler Hermes Italia, hanno messo a punto una soluzione assicurativa dedicata ai commercialisti per proteggersi dalle insolvenze. Al momento la copertura è disponibile solo per gli aderenti all’Associazione Italiana dei Dottori Commercialisti di Milano, ma sarà ben presto estesa a tutta Italia. La polizza copre fino al 90% del credito.

Partnership Qonto e Yolo per la tutela delle PMI

Qonto, società fintech dedicata alle PMI ed ai professionisti, ha stretto un accordo con Yolo, mediatore assicurativo digitale, al fine di proporre alla propria clientela business due coperture decisamente attuali. Come si può vedere nell’apposita sezione dedicata sul sito di Qonto, si tratta di Yolo Tutela Legale e Yolo Protezione Pandemia. La prima garantisce assistenza in caso di procedimenti giudiziari, nello specifico da parte di fornitori e clienti; la seconda è una polizza sanitaria che protegge dalle sindromi influenzali di natura pandemica per i collaboratori.

Taboo Cube di Zurich: tre soluzioni di protezione in una

Con Taboo Cube Zurich lancia sul mercato un nuovo prodotto modulare dedicato alla protezione dei Millennials. Si tratta di un prodotto che prevede tre protezioni possibili distinte: per malattia grave (dread disease); per perdita dell’autosufficienza (Long Term Care); per morte (Temporanea Caso Morte). Può essere scelta sia un unica soluzione si più di una, combinandole fra di loro.

Normativa

Addio FondInps, benvenuto Cometa

Come si legge nel Messaggio n.3600/2020 dell’INPS, a decorrere dal mese di ottobre 2020 i datori di lavoro non dovranno più versare a FondInps le quote di TFR maturando dei lavoratori silenti, ossia di quei lavoratori che non hanno comunicato al datore di lavoro nei termini di legge l’adesione ad alcuna forma pensionistica complementare o di voler mantenere il proprio TFR in azienda. Tali quote dovranno affluire al fondo Cometa, originariamente destinato ai lavoratori dell’industria metalmeccanica, della installazione di impianti e dei settori affini e per i lavoratori dipendenti del settore orafo e argentiero.

Targa prova ed RCA

Con la circolare dello scorso 23 settembre, l’ANIA entra nel merito della questione sollevata dalla sentenza della Cassazione n.17665/2020 dello scorso 25 agosto 2020. Secondo tale atto, la targa prova non sarebbe utilizzabile sui veicoli già immatricolati. Ciò comporterebbe, per molti operatori dell’automotive, la necessità di stipulare specifiche coperture al riguardo. L’ANIA ricorda come, per tentare di risolvere questa impasse tra situazione di diritto e situazione di fatto (la prassi seguita è sempre quella antecedente alla sentenza, ovvero montare targa prova su veicoli già immatricolati), vi sia in discussione alla Camera una proposta di legge specifica. L’idea sarebbe quella di consentire legalmente – entro certi limiti – l’uso della targa prova anche su veicoli già immatricolati. Torneremo su questo tema in un prossimo articolo.

0 0 vote
Vota Articolo
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0 0 vote
Vota Articolo
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Riccardo Cantini

Riccardo Cantini

Autore articolo

Nato a Piombino (LI) nel 1969, vive a Firenze da circa trent’anni. Laureato in filosofia, è stato editor e product manager per diverse realtà editoriali fiorentine. Da oltre dieci anni svolge l’attività di consulente assicurativo. Si interessa in particolare di soluzioni assicurative per le PMI, di previdenza integrativa e di soluzioni d’investimento assicurativo.
Riccardo Cantini
Riccardo Cantini

Autore Articolo

Nato a Piombino (LI) nel 1969, vive a Firenze da circa trent’anni. Laureato in filosofia, è stato editor e product manager per diverse realtà editoriali fiorentine. Da oltre dieci anni svolge l’attività di consulente assicurativo. Si interessa in particolare di soluzioni assicurative per le PMI, di previdenza integrativa e di soluzioni d’investimento assicurativo.Nato a Piombino (LI) nel 1969, vive a Firenze da circa trent’anni. Laureato in filosofia, è stato editor e product manager per diverse realtà editoriali fiorentine. Da oltre dieci anni svolge l’attività di consulente assicurativo. Si interessa in particolare di soluzioni assicurative per le PMI, di previdenza integrativa e di soluzioni d’investimento assicurativo.

Ricevi tutte le novità sulle assicurazioni

Utilizzo dei servizi (obbligatorio)

utilizzo dei dati (facoltativo)

10 + 13 =

Ricevi tutte le novità sulle assicurazioni

Utilizzo dei servizi (obbligatorio)

utilizzo dei dati (facoltativo)

4 + 8 =